Cronaca | News

Coronavirus: bisogna dormire separati?

16 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: bisogna dormire separati?

La distanza di sicurezza di almeno un metro va rispettata anche in casa? Ecco il parere di un prestigioso virologo.

Una coppia che dorme nello stesso letto può essere considerata un assembramento? Forse fino a un mese fa, quando ancora l’epidemia del coronavirus non era ufficialmente scoppiata in Italia, fare una domanda del genere equivaleva a passare per pazzi. Intanto non si userebbe la parola «assembramento», entrata nel lessico degli italiani soltanto nelle ultime settimane a furia di decreti governativi: si parlerebbe di «ammucchiata» e comporterebbe la presenza di tre o più persone sotto le lenzuola. Ora, con il rischio contagi dietro l’angolo, la distanza interpersonale di sicurezza minima di un metro vale anche all’interno delle mura di casa? E, di conseguenza, anche a letto? Bisogna dormire separati?

«Godetevi le vostre famiglie, giocate con i figli o con i nipoti come non potete fare di solito», raccomanda chi, giustamente ed in modo insistente, ci chiede di restare a casa e di non uscire per evitare che la diffusione del virus si interrompa il prima possibile. Quindi, a sentire le autorità, teoricamente il contatto con mariti, mogli o figli conviventi non implica un rischio. Il che significa che si può tranquillamente andare a letto con il partner. Con tutto ciò che può comportare, ovviamente.

Non la pensa del tutto così il virologo Fabrizio Pregliasco, ricercatore confermato in igiene pubblica, presidente dell’Anpas (l’Associazione nazionale pubbliche assistenze) e direttore sanitario dell’Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. Il prestigioso professore sostiene la necessità «mantenere la distanza di sicurezza di oltre un metro, anche in casa e nei rapporti di coppia». Il che significa che o si ha un letto di circa tre metri e mezzo di larghezza (a seconda della stazza dei partner potrebbe oppure richiesto un talamo più ampio) oppure meglio che uno dei due emigri sul divano.

Meno complicato rispettare questa regola durante il giorno: basta sedersi a tavola ai lati opposti del tavolo e soggiornare in luoghi diversi. Dando per stabilito che in bagno si va uno alla volta, disinfettare i sanitari dopo ogni uso sarebbe cosa buona e giusta.

Anche quando si fa la breve passeggiata consentita attorno all’isolato di casa o poco più, se si cammina con il partner o con un familiare «è fondamentale rispettare la regola del distanziamento di almeno 1 metro», insiste il professor Pregliasco. Che, dopo le polemiche per il giretto fuori casa del leader della Lega Matteo Salvini insieme alla fidanzata, commenta: «Il bisogno di uscire per fare le commissioni, per la spesa, non deve diventare un alibi per mancare alle regole del rigoroso bon ton».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Dunque, secondo “l’illustre” (al meno per l’autore dell’articoletto) non basta nemmeno essere Rocco Siffredi per poter avere rapporti intimi col proprio partner. Questo decreto porterà ad una ben più temibile epidemia di obesita e sovrappeso (con gravissime malattie connesse) causato dalla sedentarietà forzata. Per tutelare poche persone si toglie la salute a tutti. Nel rispetto della costituzione che afferma il diritto alla salute per tutti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube