Coronavirus: cosa mangiare in quarantena

17 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: cosa mangiare in quarantena

Ecco il menù da seguire per evitare di mettere su qualche chilo di troppo.

L’emergenza sanitaria scatenata dal Covid-19 ha portato il Governo ad emettere decreti su decreti per contenere la diffusione del virus. Inevitabilmente, l’intera popolazione si è ritrovata a dover cambiare da un giorno all’altro le proprie abitudini a seguito delle restrizioni e dei divieti contenuti nel decreto del Presidente del Consiglio dell’11 marzo. Palestre, piscine e altri centri sportivi sono tutti chiusi. E allora, come mantenersi in forma? C’è chi si domanda se è possibile fare una passeggiata, una corsetta o attività motoria all’aperto. La risposta è affermativa: basta evitare sport di gruppo, assembramenti e mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Molti sportivi, si sono attrezzati per svolgere i propri allenamenti in casa, d’altronde per mantenersi in forma non è necessario andare in palestra (leggi il mio articolo Esercizi di ginnastica da fare in casa).

Durante il periodo di quarantena, c’è anche il rischio di esagerare a tavola. Quindi, sono in tanti a domandarsi quale dieta seguire? Quali alimenti evitare? Cosa mangiare in quarantena? Gli esperti consigliano frutta secca e cruditè; ovviamente, sconsigliano dolci e soffritti. Ma procedi nella lettura del mio articolo per scoprire il menù della quarantena.

Coronavirus: cosa non mangiare

Mangia meno zuccheri ed evita spuntini incontrollati. Puoi usare lo zucchero di cocco al posto del saccarosio oppure piccole quantità di miele (di acacia o castagno). Sostituisci i dolci con olive verdi, bresaola o frutta secca. Quando vai al supermercato, fai una lista della spesa in modo da non lasciarti tentare dai cibi grassi presenti tra gli scaffali. In questo periodo di “clausura”, basta davvero poco per sgarrare a tavola. I chili di troppo sono in agguato e le ripercussioni si riflettono non solo sulla bilancia, ma anche sul tuo benessere.

La biologa, nutrizionista, specialista in Applicazioni biotecnologiche del Gruppo Sanitario Usi di Roma, Deborah Tognozzi ha spiegato qual è il menù ideale per i giorni di quarantena anti-Covid-19, in una nota divulgata dall’agenzia di stampa Adnkronos. “La questione non è soltanto cosa mangiare, ma come preparare i piatti senza rischiare di prendere peso in eccesso“.

“Prima di tutto controlliamo credenze e frigoriferi, probabilmente ricchi di alimenti non adatti al mantenimento né di un peso corretto né per la salute, come merendine, creme di cioccolato, patatine, snack, insaccati, formaggi grassi, bevande zuccherate. Posizioniamo questi cibi sugli scaffali più alti della dispensa o in contenitori opachi nel frigorifero; questo aiuterà a non invogliarci a prenderli. Un altro sistema – suggerisce – è fare la spesa con una lista pronta ma soprattutto a stomaco pieno e possibilmente senza i bambini. La sensazione di sazietà aiuterà a fare delle scelte più salutari”.

Coronavirus: cosa mangiare?

Negli attacchi improvvisi di fame, scatenati a volte dall’ansia, è consigliabile consumare frutta secca o cruditè, soia tostata, arachidi in guscio o i semi zucca tostati e ancora con la buccia così impiegherai maggior tempo per mangiarli. Chiaramente, non bisogna esagerare con le quantità.

Sì ai condimenti crudi, verdure e cereali integrali. Inizia i pasti con insalata o verdure crude; scegli cereali a basso indice glicemico alternandoli con quelli senza glutine come il grano saraceno, la
quinoa, il riso basmati o riso nero, il riso integrale, il miglio, l’avena, oppure pasta integrale o prodotta con grani antichi.

Consuma i carboidrati complessi 2/3 volte a settimana, abbinandoli a verdure e proteine, in modo da ridurre la quantità di cereali ed aumentare il senso di sazietà. Si consiglia di usare condimenti senza soffritti e grassi animali, senza rinunciare al gusto. Potresti, ad esempio, abbinare riso e legumi.

Sì a pesce, carni bianche, uova, formaggi magri (come la ricotta vaccina). Meglio consumare la carne rossa a pranzo.

Puoi sostituire il pane con il pane azzimo. Per prepararlo in casa ti serviranno: acqua, farina integrale, olio e un pizzico di sale. Metti l’impasto in una padella antiaderente e lascialo cuocere su entrambi i lati per poco tempo.

Per condire i tuoi pasti scegli: olio extravergine di oliva (non portare mai l’olio ad alte temperature), limone, aceto di mele, aceto balsamico (senza zuccheri, caramello e coloranti). Non usare salse come maionese o ketchup ma preparate delle salse fatte eventualmente con yogurt o kefir. Sì alla senape di alta qualità (ovviamente, senza abusarne, ma in quantità moderata).

Puoi consumare la frutta come dessert serale: cuocila aggiungendo una spruzzata di cannella e vino e spolverata di cioccolato amaro. Se proprio non riesci a rinunciare ai dolci, puoi prepararli in casa con farine di alta qualità di tipo integrale o semintegrale o di avena o di altro cereale, con poco zucchero e sostituendo il burro con l’olio.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube