Coronavirus: nuova indennità braccianti agricoli

18 Marzo 2020
Coronavirus: nuova indennità braccianti agricoli

Per i lavoratori impiegati nell’agricoltura il decreto legge Cura Italia prevede come misura di sostegno l’erogazione dall’Inps di 600 euro nel mese di marzo.

Nel decreto legge Cura Italia per far fronte all’emergenza Coronavirus tra i numerosi ammortizzatori sociali arrivano anche misure di sostegno per i lavoratori agricoli, analoghe a quelle previste per altri comparti ma con alcune regole specifiche per questo settore.

In particolare, viene prevista per il corrente mese di marzo un’indennità di 600 euro per i braccianti agricoli a tempo determinato – purché non titolari di pensione – che nello scorso anno 2019 hanno effettuato almeno 50 giornate di lavoro effettivo.

Questa somma sarà esentasse e verrà erogata dall’Inps su domanda. Il Governo ha stanziato 396 milioni di euro per questa misura ma l’importo potrà essere aumentato per i successivi periodi. L’indennità in questione, infatti, è limitata al solo mese di marzo 2020.


DECRETO LEGGE N. 18 DEL 17 MARZO 2020

(estratto)

Art. 30 Indennità lavoratori del settore agricolo

1. Agli operai agricoli a tempo determinato, non titolari di pensione, che nel 2019 abbiano effettuato almeno 50 giornate effettive di attività di lavoro agricolo, è riconosciuta un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro. L’indennità di cui al presente articolo non concorre alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

2. L’indennità di cui al presente articolo è erogata dall’INPS, previa domanda, nel limite di spesa complessivo di 396 milioni di euro per l’anno 2020. L’INPS provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e comunica i risultati di tale attività al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Qualora dal predetto monitoraggio emerga il verificarsi di scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al predetto limite di spesa, non possono essere adottati altri provvedimenti concessori.

3. Alla copertura degli oneri previsti dal presente articolo si provvede ai sensi dell’articolo 126.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

41 Commenti

  1. Come bisogna fare per fare la domanda come bracciante agricolo, per avere le 600 € del mese di marzo?

          1. bravo tu che accetti lavori in nero e vuoi pure gli aiuti dallo stato…..complimenti spero che ti segnalino alla polizia postale tramite il tuo indirizzo ip…….che roba….

  2. Buona sera anche per il bracciate agricolo ché lavorano a tempo determinato in magazzino è valita quella domanda del 600 euro

  3. Io vorrei sapere se ame mi tocca io sono bracciante agricole con cuasi 160 giornate lavorative

  4. Bona sera anche per gli lavoratori come bracianti agricoli come si po fare la domanda per gli 600 € tengo il contrato di lavoro partaim come lavoro sull cuesto mestiere di coasi 8 anni voglio sapere di che cosa mi toca a me.sono di nazionalita Rumeno

  5. Ma per le persone che percepiscono una pensione di reversibilità. Lavorando sempre in campo agricolo gli spetta questo bonus di 600 euro? Grazie.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube