Diritto e Fisco | Articoli

Cassa integrazione: posso dare dimissioni per giusta causa?

18 Marzo 2020
Cassa integrazione: posso dare dimissioni per giusta causa?

Non spetta l’indennità di disoccupazione Naspi al lavoratore che si licenzia perché il datore di lavoro non paga gli stipendi se c’è la Cig.

Il dipendente che non riceve il pagamento dello stipendio può dimettersi per giusta causa. Il che gli garantisce la possibilità di chiedere all’Inps l’assegno di disoccupazione (la Naspi) nonostante non abbia ricevuto un formale licenziamento. Questo perché l’ammortizzatore sociale è riconosciuto in qualsiasi caso di perdita involontaria del posto di lavoro, ivi compresa quindi la scelta del dipendente necessitata dall’esigenza di trovare un altro lavoro retribuito. Detto in due parole, la Naspi spetta sia in caso di licenziamento che di dimissioni per giusta causa. 

Ci si è chiesto, a questo punto, se le dimissioni date perché l’azienda mette i propri dipendenti in cassa integrazione possano essere considerate giustificate e quindi permettano anch’esse l’assegno di disoccupazione. La risposta è stata fornita, proprio di recente, da una interessante sentenza della Cassazione [1]. 

La domanda presentata dal ricorrente – un lavoratore messo messo dall’azienda in Cig – ai giudici supremi è stata la seguente: in caso di cassa integrazione, posso dare dimissioni per giusta causa? Ed ecco qual è stata la risposta della Corte. 

Stipendio in ritardo: posso dimettermi?

Se il principio generale è quello che secondo cui ci si può licenziare se non si riceve lo stipendio, da un punto di vista pratico può sorgere un dubbio: quanto tempo deve attenere il dipendente prima di poter dare le dimissioni per giusta causa? Secondo la Cassazione, quando il contratto collettivo stabilisce un termine massimo entro cui lo stipendio deve essere pagato, allora il dipendente può decidere di interrompere il contratto di lavoro già il giorno dopo senza perdere la Naspi. 

Leggi Stipendio in ritardo: quando c’è giusta causa per dimissioni?

Neanche l’eventuale tolleranza, prestata in passato, ai ritardi del datore può limitare tale diritto. Così, se è vero che gran parte dei Ccnl prevede che la retribuzione vada versata entro il 10 di ogni mese, in caso di ulteriore ritardo – e quindi già a partire dal giorno 11 dello stesso mese – le dimissioni sono giustificate.

Se il Ccnl non dice nulla in merito, oppure se al rapporto di lavoro non si applica alcun contratto collettivo, lo stipendio va pagato alla fine del mese cui si riferisce e, quindi, o il giorno 30 o il giorno 31 (28 o 29 per il mese di febbraio).

Le dimissioni per giusta causa non implicano solo il diritto alla Naspi ma anche alla risoluzione in tronco del rapporto di lavoro, ossia senza necessità di dare il preavviso. Anzi, molti contratti collettivi prevedono che, in caso di dimissioni per giusta causa, sia l’azienda a dover versare al dipendente l’indennità di preavviso visto che l’immediata risoluzione del contratto è stata necessitata e non voluta. 

Non tutti i giudici però sono di questa opinione e, richiamando il principio sancito dal codice civile secondo cui il rapporto di lavoro può essere risolto solo se l’inadempimento è grave ed essenziale, ritengono che si debba attendere quantomeno due mesi di ritardo prima di invocare la giusta causa di dimissioni. 

Dipendente in cassa integrazione e dimissioni per giusta causa

Veniamo al dubbio sollevato dinanzi alla Cassazione: se il dipendente non riceve il pagamento dello dispendio ma viene messo in cassa integrazione può ugualmente dimettersi per giusta causa (quindi senza preavviso) e ottenere l’assegno di disoccupazione? La risposta della Corte è stata negativa. Difatti la Cig assicura il sostegno al dipendente. 

Il fatto di godere degli ammortizzatori sociali quindi esclude ogni possibilità di dimettersi per giusta causa; non è peraltro possibile ravvisare alcuna condotta sanzionatile da parte del datore di lavoro che si sia prontamente attivato per chiedere la Cig in favore dei proprio dipendenti. 

Il fatto che le dimissioni non possano avvenire per giusta causa non vuol però dire che il dipendente debba per forza rimanere legato all’azienda: egli potrebbe ugualmente dimettersi ma la sua volontà non sarebbe motivata da un valido motivo, sicché perde il diritto alla Naspi e all’indennità sostitutiva del preavviso; al contrario dovrà essere lui a dare il preavviso o, in caso contrario, a versare la relativa indennità.


note

[1] Cass. sent. n. 6437/20.


4 Commenti

  1. Buonasera, Mi chiamo Enrique vorrei togliermi un dubbio, Allora devo prendere ancora il mese di febbraio e 10 giorni di marzo di stipendio che però il mio datore di lavoro non mi vuole dare io sono in cassa integrazione e lui sta lavorando in questo momento è possibile licenziarmi per giusta causa? (Ho un contratto a tempo indeterminato) Grazie!

    1. Leggi i seguenti articoli:
      -Licenziamento del lavoratore in cassa integrazione: quando è possibile? https://www.laleggepertutti.it/45277_licenziamento-del-lavoratore-in-cassa-integrazione-quando-e-possibile
      -Cassa integrazione stipendio https://www.laleggepertutti.it/391477_cassa-integrazione-stipendio
      -Licenziamenti: in arrivo la proroga al divieto https://www.laleggepertutti.it/407369_licenziamenti-in-arrivo-la-proroga-al-divieto
      -Cassa integrazione non anticipata dal datore di lavoro https://www.laleggepertutti.it/391837_cassa-integrazione-non-anticipata-dal-datore-di-lavoro

  2. Salve,
    Avrei la necessità di un consulto.
    Da settimana prossima, la mia azienda mi manderà in cassa integrazione (Emergenza Covid). Purtroppo, con il mese corrente, abbiamo già accumulato 2 mesi di ritardo nella retribuzione (abbiamo avuto altri due episodi di ritardo quest’anno, una con 3 mesi di accumulo).
    In questi giorni ho ricevuto un’offerta di lavoro.
    Posso dare dimissioni per giusta causa? se sì? quando è più sicuro farlo?
    Cordiali saluti

    1. Per maggiori informazioni leggi i nostri articoli:
      -Mancata retribuzione e dimissioni per giusta causa https://www.laleggepertutti.it/362558_mancata-retribuzione-e-dimissioni-per-giusta-causa
      -Dimissioni per giusta causa: cosa comportano? https://www.laleggepertutti.it/276786_dimissioni-per-giusta-causa-cosa-comportano
      -Dimissioni: quando sono per giusta causa? https://www.laleggepertutti.it/244541_dimissioni-quando-sono-per-giusta-causa
      -Modulo dimissioni per giusta causa https://www.laleggepertutti.it/410633_modulo-dimissioni-per-giusta-causa
      -Dimissioni per giusta causa: quando? https://www.laleggepertutti.it/383166_dimissioni-per-giusta-causa-quando
      -Dimissioni per giusta causa: ultime sentenze https://www.laleggepertutti.it/290916_dimissioni-per-giusta-causa-ultime-sentenze

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube