Cronaca | News

Coronavirus: la Bce finalmente si muove

19 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: la Bce finalmente si muove

Programma straordinario di 750 miliardi di euro di titoli pubblici e privati da acquistare entro fine anno. Conte: «Bene, l’Europa batte un colpo».

La notte porta consiglio, si suol dire. Forse, è per questo che la Banca centrale europea ha riunito in i suoi vertici per una sessione notturna in cui prendere qualche provvedimento da attuare quanto prima per contrastare i devastanti effetti che l’emergenza coronavirus provoca da giorni sui mercati e sullo spread. Tutti rigorosamente al telefono, ci mancherebbe, per evitare contatti a rischio.

Il risultato del meeting notturno è stato l’approvazione di un programma straordinario da 750 miliardi di euro di titoli pubblici e privati da acquistare entro la fine dell’anno. L’obiettivo dichiarato dal governatore della Bce, Christine Lagarde, è quello di attuare qualsiasi politica sia necessaria a salvare la moneta unica.

Il nuovo QE (quantitative easing, in inglese, ovvero allentamento quantitativo), è stato ribattezzato Pandemic Emergency Purchase Programme, cioè Programma di acquisto per l’emergenza pandemica. Condurrà acquisti di titoli pubblici secondo i livelli nazionali già definiti ma in maniera flessibile, in modo da permettere variazioni nella distribuzione del flusso di acquisti nel tempo, sia per quanto riguarda i tipi di asset sia a seconda dei Paesi oggetto degli interventi.

Il Consiglio direttivo della Bce ha ribadito l’impegno a svolgere il proprio ruolo nel supportare tutti i cittadini dell’area dell’euro in questo periodo estremamente impegnativo. A tal fine, l’Istituto di Francoforte garantirà che tutti i settori dell’economia possano beneficiare di condizioni di finanziamento di sostegno che consentano loro di assorbire questo shock. Questo vale anche per famiglie, aziende, banche e governi.

Non si esclude nemmeno l’ipotesi che la Bce possa rivedere alcuni limiti autoimposti che possano ostacolare le azioni nella misura necessaria a rendere la sua azione proporzionata ai rischi.

L’intervento della Banca centrale europea è stato valutato positivamente dal premier italiano Giuseppe Conte: «L’Europa batte un colpo!», commenta il presidente del Consiglio via Twitter. «Forte, sonoro, adeguato alla gravità dell’emergenza sanitaria che stiamo affrontando e dello shock economico che ne consegue. Bene la Bce».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube