Politica | News

Sondaggi: ecco chi sono i leader nel Coronavirus

19 Marzo 2020
Sondaggi: ecco chi sono i leader nel Coronavirus

Nel top della classifica compaiono nomi nuovi e diversi da quelli dei consueti big della politica nazionale: il Covid-19 cambia le preferenze degli italiani.

Nel pieno dell’emergenza Coronavirus, le preferenze degli italiani per i leader cambiano. Ci sono volti nuovi per la politica nazionale che emergono, e arrivano nel top della classifica. L’indice di gradimento registra anche importanti spostamenti tra i volti noti, gli esponenti di spicco dei maggiori partiti. Lo rileva un nuovo sondaggio svolto dall’istituto Demos per il quotidiano La Repubblica e diffuso dall’Adnkronos.

Al primo posto nelle preferenze degli italiani si mantiene saldo il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con il  71% di gradimento. Il premier è seguito da Giorgia Meloni che si colloca al 52%, più del leader della Lega Matteo Salvini al 46%.

Ma tra i due leader dei maggiori partiti di opposizione si inserisce il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ottiene il 48%. A seguire, un altro presidente di Regione, quella più colpita dal Covid-19: la Lombardia. Il presidente Attilio Fontana ha il 42% dei consensi, la stessa percentuale di Luigi di Maio, ex leader politico del Movimento 5 Stelle e attuale ministro degli Esteri, che però sale di 11 punti rispetto alla precedente rilevazione di un mese fa.

A chiudere la classifica dei big, un altro “emergente” si tratta di Roberto Speranza, che alla guida del ministero della Salute vede incrementare i suoi apprezzamenti dal 26 al 40%. Si tratta – secondo l’analisi dei sondaggisti – “di valutazioni che riflettono il giudizio positivo circa le misure adottate dall’esecutivo”. Insomma, il giudizio degli italiani sull’attuale Governo in questo momento è ampiamente positivo: secondo le rilevazioni del sondaggio, la fiducia è salita dal 44% al 71%.

Non altrettanto accade per i partiti della coalizione di maggioranza che – prosegue la relazione -“aumentano i propri consensi, ma per ora non capitalizzano la fiducia elevatissima nei confronti del governo e del premier Giuseppe Conte”. Il Pd raggiunge il 21%, il M5s il 14.6%, pochi decimali in più per i due alleati di governo, rispetto a febbraio.

Ma nello stesso tempo si riduce leggermente il peso elettorale delle due formazioni che avevano cercato, nei mesi scorsi, di provocare la fine del governo Conte: la Lega di Matteo Salvini (28.8%) e Italia Viva di Matteo Renzi (3.3%). Invece, Fratelli d’Italia sale al 13,5% e Forza Italia arriva al 5,9%. Perciò la Lega rimane il primo partito ma le distanze con il primo inseguitore, il Pd, si accorciano.

La classifica dei leader secondo il sondaggio Demos è alquanto diversa da quella di un altra rilevazione: secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad Agorà, il programma condotto da Serena Bortone su Raitre, Giuseppe Conte  è sempre il leader che riscuote maggiore fiducia tra gli intervistati con il 35%, ma è seguito a ruota da Giorgia Meloni e Matteo Salvini, entrambi appaiati al 34%. Distanziati i concorrenti: Nicola Zingaretti al 23%, Luigi Di Maio al 19%.

Anche qui ci sono gli emergenti: il leader delle Sardine, Mattia Santori, riporta il 18%, un gradimento uguale a quello di Silvio Berlusconi. Poi compaiono Matteo Renzi al 15% e Carlo Calenda al 14%, il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, al 13%, infine l’attuale reggente del M5S, Vito Crimi, con il 12%.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube