Coronavirus, 14 giorni di quarantena potrebbero non bastare

20 Marzo 2020
Coronavirus, 14 giorni di quarantena potrebbero non bastare

Un nuovo studio apre alla possibilità di periodi di isolamento domiciliare forzato più lunghi per limitare il rischio di contagiare gli altri.

Si era detto quattordici giorni di quarantena. Periodo ritenuto sufficiente a neutralizzare la possibilità, qualora si sia contratto il coronavirus, di contagiare altre persone. Un nuovo studio mette in dubbio l’efficacia di questa durata. Gli autori sono i ricercatori dell’università di Shangai; della ricerca stamattina ha parlato il Corriere della Sera.

Perché ritengono che due settimane di quarantena non bastino ad azzerare il rischio contagi? Perché finora la comunità scientifica sembrava concorde nel ritenere che il Covid-19 si manifestasse in media cinque giorni dopo l’esposizione del soggetto al virus stesso. Invece, lo studio cinese parte proprio da un altro dato: l’incubazione può essere più lunga, arrivando anche a sette giorni. La ricerca, quindi, suggerisce di allungare la quarantena: dai 14 giorni attuali ai 18-21. Dallo studio emerge anzi come, nella maggior parte dei casi studiati dall’équipe dell’ateneo di Shangai, il virus abbia impiegato proprio una settimana per manifestarsi.

“Secondo il gruppo di Xue Jiang – si legge sul Corriere – perché le misure di controllo siano più efficaci, è fondamentale arrivare a un periodo ottimale di quarantena e isolamento per circa il 95 per cento dei casi che sviluppino sintomi”.

Il suggerimento dei ricercatori cinesi, quindi, è quello di restare isolati in casa, se si hanno sintomi o se si è positivi al coronavirus, per almeno qualche giorno in più, in modo da essere sicuri di poter scongiurare il rischio contagi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube