HOME Articoli

Lo sai che? Photored: multa valida se gestito dagli agenti ma le foto sono stampate da privati

Lo sai che? Pubblicato il 3 ottobre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 3 ottobre 2013

Multa tramite Photored per essere passato col rosso: l’automobilista non può impugnarla affermando che l’apparecchio era irregolare perché gestito da privati se la ditta appaltatrice si è limitata a scaricare le immagini e consegnarle ai vigili.

 

La multa tramite Photored è nulla per irregolarità dell’apparecchio solo quando questo è gestito direttamente da una ditta privata su incarico del Comune [1].

Diversamente, l’apparecchio è regolare, e quindi la multa legittima, quando è gestito direttamente dalla polizia locale o dai vigili [2] mentre una ditta privata si limita a scaricare le immagini che ritraggono i trasgressori e le consegna agli agenti per irrogare la sanzione.

È quanto affermato da una recente sentenza del Tribunale di Biella [3].

In altri termini, la mera attività di supporto al Comune da parte della ditta privata che scarica le immagini del Photored non consente di poter dire che l’apparecchio sia “appaltato” e quindi irregolare. Dunque, in questi casi, i verbali di multa sono perfettamente legittimi e non impugnabili sotto tale aspetto.

È stato dunque vano il ricorso di un automobilista che, immortalato nello sfrecciare col semaforo rosso, voleva impugnare la multa denunciando l’invalidità dell’apparecchio per l’intervento di privati nella stampa delle foto.

note

[1] Trib. di Vicenza sent. n. 459/2012.

[2] Art. 201 c. 1ter cod. della strada.

[3] Trib. di Biella sent. n. 357/2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI