Diritto e Fisco | Articoli

Come si dimostra un pagamento?

28 Marzo 2020
Come si dimostra un pagamento?

Come posso essere sicuro che chi mi chiede un rimborso per spese fatte a favore di mia moglie deceduta è stato effettivamente chi davvero ha sopportato quelle spese?

Per dimostrare il pagamento di una somma è sufficiente (in base all’articolo 1199 del Codice civile) la cosiddetta quietanza di pagamento.

Come ha stabilito la Corte di Cassazione (sentenza n. 22.655 del 31 ottobre 2011) il rilascio della quietanza non richiede forme particolari e la quietanza può risultare anche sulla fattura o ricevuta fiscale che il creditore invii al proprio debitore.

La stessa sentenza chiarisce anche che la quietanza consiste in un’attestazione (ad esempio “pagato” oppure ” per quietanza”) riportata anche sulla fattura o altro documento intestato al debitore con in aggiunta la sottoscrizione o anche solo il timbro dattiloscritto del creditore.

Riassumendo; se le fatture o ricevute fiscali che le verranno mostrate:

  • sono intestate a chi le chiede oggi il rimborso della spesa in esse indicate;
  • e se su di esse c’è la quietanza di avvenuto pagamento (cioè la dicitura “pagato” oppure ” per quietanza” o altra dicitura simile) e la firma o il timbro (anche solo stampato) del creditore

se ci sono queste indicazioni allora queste fatture o ricevute fiscali sono prove sufficienti del fatto che chi oggi le chiede il rimborso delle somme indicate nelle fatture fu effettivamente chi pagò quegli importi (per l’acquisto di beni o servizi indicati nelle medesime fatture o ricevute fiscali).

Se, perciò, le fatture o ricevute fiscali contengono le indicazioni che le ho appena indicato, esse dimostrano che le persone che le stanno chiedendo il rimborso furono davvero quelle che sostennero quelle spese e quindi lei è tenuto a rimborsarle anche perché lei è erede di sua moglie e, se ha accettato la sua eredità, è tenuto a rispondere dei suoi debiti.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube