Coronavirus, sì alla sperimentazione di Avigan

23 Marzo 2020
Coronavirus, sì alla sperimentazione di Avigan

L’antivirale giapponese che potrebbe avere alcuni effetti nel contrasto al Covid-19 sarà testato dall’Agenzia italiana del farmaco.

L’Agenzia italiana del farmaco ha detto sì alla sperimentazione del farmaco antivirale Avigan per testare la sua efficacia nella lotta al coronavirus. Lo ha dichiarato in queste ore il ministro della Salute Roberto Speranza. E si riaccende la fiducia nelle possibilità di trovare una cura che possa arginare il virus e aiutare il Sistema sanitario nazionale a reggere allo tsunami Covid-19.

“Il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Nicola Magrini, mi ha comunicato che la  riunione del Comitato tecnico-scientifico di questa mattina, dopo una prima analisi sui dati disponibili relativi ad Avigan, sta sviluppando un programma di sperimentazione e ricerca per valutare l’impatto del farmaco nelle fasi iniziali della malattia”. È quanto dichiarato da Speranza dopo l’incontro con il direttore generale dell’Aifa. Ce ne informa la nostra agenzia di stampa Adnkronos. “Nei prossimi giorni i protocolli saranno resi operativi, come già avvenuto per le altre sperimentazioni in corso”, ha precisato il ministro.

Ci eravamo occupati di Avigan con un articolo apposito, per chiarire cosa si sa finora di questo farmaco antivirale giapponese. A Tokyo e dintorni viene commercializzato dal 2014. Non è, invece, autorizzato né dall’Europa, né dagli Stati Uniti. E fin dal primo momento l’Aifa aveva richiamato alla cautela, perché a parte una ricerca condotta su un numero ristretto di pazienti, non ci sono studi ufficiali che evidenzino effetti positivi di Avigan nel contrasto all’avanzare dell’epidemia. La notizia della sperimentazione certamente fa nascere una speranza specialmente nelle regioni italiane più colpite dal coronavirus: Veneto e Lombardia si erano già dette pronte ad avviare una sperimentazione, attendevano solo l’ok dall’Aifa. Che adesso procederà, avviando i test da domani.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube