Politica | News

Coronavirus, la lettera di Conte agli italiani in America

24 Marzo 2020
Coronavirus, la lettera di Conte agli italiani in America

L’appello all’unità, il ringraziamento a medici e forze dell’ordine, la certezza di uscirne. Il premier racconta l’emergenza ai connazionali oltreoceano.

Un messaggio per infondere fiducia attraverso il giornale “America Oggi”. Ha voluto mandarlo il presidente del consiglio Giuseppe Conte. Il premier ha scritto una lettera al quotidiano online italiano pubblicato negli Stati Uniti per lanciare un appello all’unità. Nella consapevolezza che “uniti ce la faremo”.

“L’Italia sta attraversando il momento più difficile dal secondo  dopoguerra – ha scritto Conte ad ‘America Oggi‘ -, alle prese con una emergenza sanitaria che sta provocando una  durissima crisi economica e sociale. Stiamo lottando contro un nemico invisibile che non conosce frontiere, una pandemia che interessa tutti i Paesi,  nessuno escluso, ma che nel nostro si è abbattuta con più forza”.

Un momento di difficoltà estrema. Ma Conte avverte che “lo Stato c’è”. “Il governo ha profuso tutto il suo impegno nella lotta contro il Coronavirus – spiega -. Abbiamo adottato da subito la linea del rigore e della massima trasparenza, mettendo al primo posto la tutela del diritto fondamentale alla salute. Abbiamo tratto veloce consapevolezza della gravità della situazione e ci siamo mossi rapidamente per contenere il più possibile la diffusione del contagio del virus. Abbiamo preso decisioni politiche dolorose sulla base di indicazioni scientifiche, e adesso molti altri Paesi stanno seguendo l’Italian way”.

Le misure precauzionali per impedire la diffusione dei contagi equivale a una richiesta di “sacrifici” agli italiani, consistita in una sospensione delle più basilari abitudini di vita. Conte, su “America Oggi”, parla di abnegazione, del coraggio dei medici, in prima linea per curare i malati e ringrazia le forze dell’ordine anche loro al lavoro nell’emergenza.

“È in circostanze come questa – continua – che lo spirito di unità nazionale, il sentimento di appartenenza, travalica i confini nazionali, si rinvigorisce e ci vede compatti contro questo nemico comune”.

Non è ancora tempo di vedere la luce in fondo al tunnel. Conte su questo è chiaro: non sapremo quando la vedremo. “È ancora presto per fare previsioni sulla fine di questa emergenza – continua la lettera -, ma ne usciremo, ne usciremo grazie all’impegno di tutti. Anche a tutti voi rinnovo il mio saluto e rivolgo lo stesso messaggio di coraggio e di speranza. Uniti ce la faremo”.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube