Coronavirus, scatta l’allarme farmaci falsificati

24 Marzo 2020
Coronavirus, scatta l’allarme farmaci falsificati

L’Agenzia europea dei medicinali dissuade dal comprare online prodotti che promettono di curare dal Covid-19 e sconsiglia gli acquisti da siti non autorizzati.

Non comprate farmaci su Internet da siti non autorizzati. È il secondo avviso in un giorno. Dopo la presidente della commissione europea Ursula Von Der Leyen, che ha messo in guardia sulle mascherine contraffatte in vendita in Rete, arriva adesso il monito dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), pubblicato sul sito web dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Non è un invito in assoluto a non comprare medicine su Internet. È piuttosto un consiglio a fare attenzione a quale prodotto acquistiamo – se è spacciato come una cura miracolosa per il Covid-19 è bene evitare – e a dove lo acquistiamo. Ci sono farmacie affidabili anche online: basta saperle riconoscere. L’Ema spiega come fare.

Cosa sono i farmaci falsificati

Dal suo portale, l’Ema “esorta tutti i cittadini a non acquistare medicinali da siti web non autorizzati e da altri venditori che stanno facendo leva sui timori e sulle preoccupazioni legati alla pandemia di Coronavirus in corso. Tali venditori potrebbero sostenere che i loro prodotti siano in grado di curare o prevenire la malattia da Covid-19 o dare l’impressione di garantire un facile accesso a medicinali legali che altrimenti non sarebbero direttamente disponibili. Potrebbe infatti trattarsi di medicinali falsificati”. Si tratta di bufale perché, come ben sappiamo, finora non è stata trovata né una cura né un vaccino che possano arginare l’epidemia globale di Coronavirus. L’Ema lo ribadisce a chiare lettere.

L’agenzia spiega che “per medicinali falsificati si intendono farmaci contraffatti che gli esercizi commerciali online spacciano per autentici o autorizzati. Possono contenere il principio attivo sbagliato oppure nessun principio attivo o ancora il principio attivo corretto, ma in quantità errate. Possono inoltre contenere sostanze molto dannose che non dovrebbero essere impiegate nei medicinali. L’assunzione di questi prodotti può causare gravi problemi di salute o peggiorare una condizione in corso”. Solo le farmacie e i rivenditori locali sono affidabili. In alternativa, per gli acquisti su Internet, bisogna fidarsi solo di farmacie online registrate presso le autorità nazionali.

Come comprare online in sicurezza

Ci si può chiedere come si possono riconoscere le farmacie registrate e sicure per gli acquisti online. “Tramite il sito web di Ema o per l’Italia direttamente sul sito del ministero della Salute è possibile reperire un elenco delle farmacie online registrate dei paesi dell’Unione europea – avverte l’agenzia -. Si ricorda che in Italia è possibile acquistare farmaci online solo dai venditori nazionali registrati presso il ministero della Salute. Tutte le farmacie online registrate presentano un logo comune che serve a confermare che si tratta di un sito registrato. Il logo è composto da un rettangolo a strisce orizzontali con una croce bianca posizionata sulla parte sinistra, vicino alla linea mediana. Nella parte sottostante è inserita la bandiera dello Stato membro dell’Ue in cui è registrata la farmacia online”.

L’Ema fornisce indicazioni dettagliate su come comprare in sicurezza. “Prima di acquistare un farmaco da un sito – informa l’agenzia – è necessario verificare la presenza del logo e poi cliccarci. Si aprirà in tal modo la pagina del ministero della Salute e si potrà accedere all’elenco di tutte le farmacie online legali. È importante assicurarsi che la farmacia online visitata sia presente in questo elenco prima di procedere con l’ordine. In caso contrario, è raccomandato non acquistare alcun medicinale da quel sito. Nel caso si riscontri una possibile carenza di medicinali, è possibile reperire le informazioni sui farmaci attualmente carenti visitando il sito web di Ema o dell’Aifa”.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube