Diritto e Fisco | Articoli

Cassazione: danno morale ed esistenziale: indennizzi autonomi. La nuova sentenza

4 Ottobre 2013
Cassazione: danno morale ed esistenziale: indennizzi autonomi. La nuova sentenza

La sentenza depositata ieri dai giudici della Cassazione ribalta le precedenti decisioni del 2008 sull’unicità del danno non patrimoniale: la sofferenza va risarcita indipendentemente dalla lesione fisica.

La sofferenza ha un suo peso specifico rispetto al danno fisico e va risarcita autonomamente.

Con una importantissima sentenza di ieri [1], la Corte di cassazione, nel decidere sulla liquidazione del danno in favore dei genitori di un ragazzo rimasto gravemente invalido in seguito a un’incidente, ha mutato idea rispetto alle storiche pronunce delle Sezioni unite del 2008 [2].

Tali decisioni affermarono l’unicità del danno non patrimoniale e, soprattutto, esclusero che il così detto “danno morale” (o sofferenza transitoria) e il danno esistenziale (o lesione del semplice diritto di attendere alle occupazioni quotidiane) avessero una propria autonomia.

Al contrario, con la sentenza di ieri, la Cassazione ha affermato, che nel comporre la sfera del danno risarcibile, il giudice deve tenere conto “tanto dell’aspetto interiore del danno (la sofferenza morale) quanto del suo impatto modificativo in pejus con la vita quotidiana (il danno esistenziale)”.

La sentenza in commento privilegia la tutela della complessità soggettiva del valore uomo, riaffermando l’esigenza di compensare non solo la lesione biologica in quanto tale, ma anche i riflessi che tale lesione abbia sulla sfera soggettiva più interiore, il valore morale della sofferenza e quello esistenziale della alterazione della vita quotidiana.


note

[1] Cass. sent. n. 22585 del 03.10.2013.

[2] Cass. sent. n. 26972/08 e 26975/08.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube