Coronavirus: la pensione è garantita?

25 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: la pensione è garantita?

L’Inps ha i soldi per pagare le prestazioni nei prossimi mesi? Parla il presidente Tridico: fino a maggio nessun problema, poi si attende un nuovo decreto.

Ci sono i soldi per pagare le pensioni dei prossimi mesi? L’Inps deve affrontare un momento assai delicato e il dubbio dei pensionati può essere legittimo. Tra l’aumento dei sussidi da pagare a chi resta forzatamente a casa per colpa del coronavirus e la diminuzione dei contributi previdenziali che entrano in cassa sempre per lo stesso motivo, l’istituto deve fare due conti in tasca.

Li ha fatti, e ne ha parlato ieri sera in tv alla trasmissione DiMartedì su La7, il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, il quale ha lanciato un messaggio rassicurante che, però, contiene un’importante sfumatura: «Abbiamo i soldi – ha detto Tridico – per pagare le pensioni fino al momento in cui è stato sospeso il pagamento dei contributi. Quindi, fino a maggio non c’è problema di liquidità anche perché possiamo accedere a un tesoretto che è il Fondo di Tesoreria dello Stato».

Ecco la sfumatura che non va trascurata: il presidente dell’Inps dice che non ci sono problemi di liquidità «fino a maggio». E poi? Le pensioni sono a rischio? «Immagino – ha ipotizzato ieri Tridico – che in aprile ci sarà un altro decreto che dovrà dire cosa succederà alla sospensione dei contributi».

Il numero uno dell’Inps ha fatto riferimento, senza nominarlo, al decreto Cura Italia, che prevede la sospensione dei contributi per i prossimi tre mesi. Ma, in un clima come quello attuale, in cui è facile andare in panico quando si parla di lavoro e di soldi, sarebbe stato opportuno da parte di Tridico aggiungere che su circa 270 miliardi di spesa per le pensioni, lo Stato ne trasferisce oltre un centinaio all’Istituto. Appare, dunque, poco probabile che ci sia un limite di liquidità, anche perché vige in un regime finanziato a ripartizione, ovvero con i contributi dei lavoratori attivi che pagano le pensioni correnti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube