Diritto e Fisco | Articoli

Coronavirus: tutti i rimborsi e le agevolazioni

26 Marzo 2020
Coronavirus: tutti i rimborsi e le agevolazioni

Disdette, prenotazioni, palestre, scuole: tutto ciò che c’è da sapere per non pagare. 

L’emergenza Coronavirus ha creato il problema del mancato rispetto dei contratti e, di conseguenza, anche quello della “morosità”. Morosità negli affitti, nei canoni di locazione commerciale, negli oneri condominiali, bollette, abbonamenti a palestre, lezioni di musica per i figli, scuole di calcio, ecc. Cosa deve fare chi, in questo momento, sta affrontando problemi maggiori? Cosa prevede la legge in merito? Cerchiamo di fare il punto su tutti i rimborsi e le agevolazioni per il coronavirus.

Morosità coronarivus: cosa prevede la legge?

L’articolo 91 del decreto legge Cura Italia (DL n. 18/20) ha voluto dare una soluzione al problema dell’inadempimento contrattuale, stabilendo che: «Il rispetto delle misure di contenimento di cui al presente decreto è sempre valutata ai fini dell’esclusione, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1218 e 1223 del Codice civile, della responsabilità del debitore, anche relativamente all’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti». In buona sostanza, la norma dà al giudice la possibilità, in caso di controversia, di evitare – o, quantomeno, rendere meno gravosa – la condanna al debitore inadempiente (ad esempio, esonerandolo dalle spese processuali). 

In pratica, il legislatore ha voluto dire che il rispetto delle misure del coronarivus costituisce sempre una «causa di forza maggiore» che svincola le parti dal rispetto del contratto senza responsabilità per l’inadempimento. 

Grazie a questa norma, il debitore non deve più dimostrare che l’inadempimento è dovuto a causa di forza maggiore se lo stesso si è verificato nel contesto della pandemia, né deve provare che questo evento è straordinario, imprevedibile e non controllabile, come appunto il Codice civile richiede ogni volta che si è in presenza di una «forza maggiore».  

Detto ciò, vediamo come materialmente si atteggiano le varie situazioni.

Devo pagare l’abbonamento a una palestra?

Chi ha un abbonamento a una palestra, rimasta chiusa per l’emergenza coronavirus, non è tenuto a pagare, essendo la prestazione divenuta impossibile.

Devo pagare l’affitto?

Non sono state previste norme ed esenzioni per il pagamento dell’affitto. Tuttavia, l’emergenza coronavirus costituisce una giusta causa per chiedere il recesso del contratto, recesso tuttavia che deve rispettare il termine di preavviso. 

Per quanto riguarda gli affitti a studenti universitari, non sono previsti bonus particolari; tuttavia, trattandosi di affitti brevi, possono sempre essere risolti. 

In entrambi i casi, si può sempre trovare un accordo con il proprietario dell’immobile per la riduzione del canone in modo da poter conservare la possibilità di mantenere l’immobile una volta che l’emergenza sarà finita. Leggi anche va pagato l’affitto nonostante il Coronavirus?

Tasse universitarie: ci sono sgravi?

Non sono previsti sgravi per le tasse universitarie visto soprattutto che le lezioni stanno proseguendo in videoconferenza. Alcune università, però, hanno previsto la proroga del pagamento delle tasse.

Bollo auto: devo pagare se non uso la macchina?

Il bollo si paga sul possesso e non per la circolazione. Tuttavia, si va verso la sospensione ma la decisione spetta ad ogni singola Regione. La Lombardia ha già previsto lo slittamento dei pagamenti.

Assicurazione: devo pagare?

Anche l’assicurazione va pagata. Tuttavia, alcune compagnie prevedono la possibilità disospendere la polizza per alcuni mesi (succede soprattutto per i motorini) in modo da non perdere il periodo di copertura di questo periodo in cui il veicolo non può essere usato.

Prenotazione albergo, viaggi ed eventi: mi spetta la restituzione dei soldi?

Le prenotazioni ad alberghi, viaggi, eventi e manifestazioni possono essere annullate per causa di forza maggiore. Il cliente ha diritto alla restituzione dei soldi senza il pagamento di penali ma il decreto legge del Governo ha stabilito, in alternativa al rimborso, un voucher di pari importo da utilizzare per un successivo viaggio o soggiorno. 

L’ipotesi di annullamento di un pacchetto turistico per causa di forza maggiore, dovuta all’epidemia da Covid-19, è stata presa espressamente in considerazione dal Dl 9 del 2 marzo 2020, con il quale il Governo è intervenuto disciplinando in modo specifico questa eventualità e riconoscendo il diritto di recesso per sopravvenuta impossibilità per coloro che abbiano acquistato pacchetti turistici per viaggi in aree interessate dal contagio del coronavirus. 

Affitto d’azienda e credito d’imposta

L’articolo 65 del Dl 18/2020 “Cura Italia” prevede un credito di imposta del 60% sulla parte immobiliare solo con riferimento al “canone di locazione… di immobili rientranti nella categoria catastale C/1”. Ciò, allo stato, esclude dall’agevolazione le ipotesi di affitto di azienda. Non sembra pertanto rilevare che, nell’ambito del contratto di affitto di azienda, sia autonomamente valorizzato il “peso” dell’immobile rispetto agli altri beni. 

Bollette della luce, del gas e del telefono

Ad oggi, non sono previste agevolazioni per quanto riguarda il pagamento delle bollette che, pertanto, andranno ugualmente versate. Alcune compagnie stanno, tuttavia, venendo incontro ai propri clienti prevedendo la rateazione degli importi. Nel periodo di emergenza è stato stabilito il blocco dei distacchi delle utenze per morosità.

Rette asilo: bisogna pagare?

Se l’asilo resta chiuso e non fornisce attività a distanza, è interrotto anche il pagamento della retta. In ogni caso, se i maestri svolgono forme di intrattenimento telematico, il genitore potrà decidere di optare per un pagamento ridotto della retta oppure recedere dal contratto. Sulle altre rette scolastiche i Comuni in massima parte hanno sospeso il pagamento; nelle scuole private la sospensione ed i rimborsi di quanto già pagato dipendono dal contratto.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube