Conte: in arrivo nuovo decreto per l’emergenza economica

26 Marzo 2020
Conte: in arrivo nuovo decreto per l’emergenza economica

Il premier illustra le nuove misure, anticipando un pacchetto del valore di 25 miliardi che si aggiunge a quelli già messi in campo con il decreto Cura Italia.

Dopo la cura la crescita, aveva annunciato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte la scorsa settimana appena varato il decreto Cura Italia con le prime misure economiche per sostenere lavoratori, famiglie e imprese durante la crisi. Un pacchetto di interventi che il Governo ha messo in campo per sostenere la prima fase dell’emergenza economica causata dal coronavirus, al quale, aveva detto il premier, avrebbero fatto presto seguito interventi ulteriori e più ampi.

Oggi, mentre il ministro Gualtieri sta approntando le misure necessarie – proprio stamattina ci eravamo chiesti cosa sta facendo e cosa farà ora il Governo – il presidente Conte, intervenendo al Senato, ha annunciato che il nuovo decreto in arrivo sarà da “almeno 25 miliardi“; ma – ha aggiunto subito dopo – “consentiteci di lavorare, vorremmo potenziare ancora questo intervento”.

Conte ha precisato che “con il nuovo intervento normativo che è in corso di elaborazione confidiamo di pervenire ad uno strumento complessivo altrettanto significativo, rispetto a quanto sin qui operato. Non sono in condizione di dare cifre esatte, ma sicuramente sarà uno strumento significativo”.

Sul problema di dove reperire le risorse senza modificare le misure già adottate con il decreto Cura Italia, il premier ha specificato: “Interverremo con stanziamenti aggiuntivi di non minore importo, lavorando con tutti i ministri per definire bene le misure e l’esatto impatto economico, dei 25 miliardi già stanziati con il primo decreto”.

Quindi l’intenzione del Governo è quella di sviluppare e potenziare gli interventi a sostegno dell’economia, arrivando alla cifra complessiva di 50 miliardi entro aprile, così come ha auspicato il ministro dell’Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, incaricato di elaborare il programma e di sviluppare l’impiego di queste risorse per sostenere le varie fasce dell’economia italiana colpite dalla crisi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube