Voucher baby sitter: al via le domande

26 Marzo 2020
Voucher baby sitter: al via le domande

Le istruzioni Inps per la presentazione delle istanze, online o tramite contact center e patronati; nessun problema di fondi, garantisce il presidente Tridico.

È arrivato il via alle domande per il voucher baby sitter, il bonus di 600 euro (che diventano 1.000 per gli operatori sanitari, i dipendenti di supermercati, farmacie e banche) per chi durante questo periodo di emergenza Coronavirus deve andare al lavoro e non può restare a casa a curare i figli.

La circolare dell’Inps che spiega come accedere al beneficio è online, per come ci informa l’agenzia stampa Adnkronos, e spiega come accedere ai nuovi voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting.

Le istruzioni ora emanate indicano come presentare, da oggi, le domande per ottenere il voucher: si potrà richiedere tramite l’applicazione web online, disponibile sul portale istituzionale Inps, oppure attraverso il Contact center integrato (in questo periodo infatti gli sportelli sono chiusi al pubblico) e infine mediante i patronati.

La circolare prevede che le domande saranno trattate “in ordine cronologico”; a seguito della presentazione l’Inps effettua ”un monitoraggio e comunica l’accoglimento dell’istanza fino all’esaurimento dei fondi complessivamente stanziati e destinati alla misura agevolativa”.

Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, ha tranquillizzato sul problema dell’esaurimento dei fondi disponibili, che comporterebbe il taglio di numerose domande: “Siamo molto confidenti soprattutto sui bonus per gli autonomi e quelli per le baby sitter che non ci saranno problemi; i fondi non si esauriranno. Faremo un monitoraggio e nel caso si profilasse la necessità di nuove risorse sarà avvisato il governo che ha già detto che queste misure andranno rifinanziate in emergenza”.

“Noi abbiamo fatto le stime al millimetro, cercando di prevedere l’accesso al beneficio di più persone possibili, siamo stati i più generosi possibili”, ha proseguito Tridico, ancora ribadendo: “voglio tranquillizzare perché non c’è un limite oltre il quale non è possibile inoltrare la domanda. Non c’è scadenza, le domande di accesso al bonus sono sempre possibili”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube