Diritto e Fisco | Articoli

Consegna documentazione ex amministratore condominio

6 Giugno 2020 | Autore:
Consegna documentazione ex amministratore condominio

In caso di revoca o nomina dell’amministratore, quali sono gli obblighi del professionista uscente e come agire per avere la documentazione condominiale.

In tutti i condomini, la figura dell’amministratore è molto importante, essendo essenziale il governo, costante e puntuale, di ogni fabbricato. Tra le tante attività che il professionista di turno deve svolgere c’è, sicuramente, anche quella della conservazione della documentazione condominiale: ricevute spese, fatture, bilanci annuali, ecc. Si tratta di un fitto numero di documenti che dimostrano quanto eseguito e avvenuto negli anni e che rappresentano la gestione del condominio. Pertanto, è ovvio che, ove mai dovesse verificarsi un avvicendamento nell’amministrazione, l’intero archivio debba essere consegnato al condominio; un evento che non sempre si realizza senza contestazioni. Dunque, in caso di mancata consegna della documentazione da parte dell’ex amministratore di condominio come ci si regola?

Se stai leggendo questo articolo, con buona probabilità sei residente in una palazzina dove l’amministratore uscente sta trattenendo i documenti in suo possesso, nonostante non sia più in carica e sebbene sia stato, più volte, sollecitato a riguardo. Una circostanza molto delicata, peraltro motivo di stallo, visto che non è stato nemmeno approvato l’ultimo bilancio consuntivo; una situazione, quindi, che va sbloccata immediatamente. Perciò ti chiedi: la consegna della documentazione condominiale è obbligatoria? Come deve avvenire il passaggio tra vecchio e nuovo amministratore? Se quello uscente rifiuta ogni adempimento, come bisogna agire? Leggiamo insieme le risposte.

Consegna documentazione condominio: è obbligatoria?

Senza troppi preamboli, devi sapere che la consegna della documentazione condominiale è obbligatoria. È la legge [1] a stabilirlo esplicitamente, affermando che, al termine del mandato, l’amministratore deve consegnare tutta la documentazione in suo possesso relativa al condominio e ai rispettivi condomini. Pertanto, appare chiaro che ogni rifiuto a riguardo non potrà essere giustificato e che sarà fonte di responsabilità per l’amministratore inadempiente. Ricordati, infine, che la comunicazione, con la quale il professionista uscente avvisa che tutti i documenti sono a disposizione del condominio, non è sufficiente. A chiarirlo è stata una recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione [2], secondo cui il descritto comportamento non equivale, in nessun modo, alla materiale consegna. Pertanto, l’amministratore non potrà, certo, essere liberato da ogni onere con la predetta dichiarazione.

Consegna documentazione condominio: come fare?

Appurato che l’amministratore uscente deve obbligatoriamente rimettere tutta la documentazione condominiale in suo possesso, devi sapere che, normalmente, questo è un compito eseguito dal nuovo incaricato. In pratica, il professionista, appena nominato, contatta il vecchio amministratore, lo invita alla trasmissione di ogni documento in suo possesso e concorda, col medesimo, data e luogo per compiere il passaggio; tuttavia, nulla vieta che tale attività possa essere efficacemente compiuta da un singolo condomino. Se ciò dovesse accadere, ricordati che è buona regola quella di verbalizzare la consegna di tutti i documenti in maniera analitica, controllando la presenza di tutto ciò che è necessario ricevere. Non fidarti, pertanto, della lista preparata dal vecchio amministratore, ma procedi ad un’attenta verifica di ogni atto in essa descritto, onde evitare successive contestazioni circa l’assenza di qualche documento. Solo dopo aver eseguito questa operazione, sarà possibile sottoscrivere il verbale, sancendo, in tutto e per tutto, l’avvenuta regolare trasmissione.

Mancata consegna documentazione condominio: cosa fare?

Nei paragrafi precedenti, hai appreso che l’amministratore uscente è obbligato, per legge, a consegnare tutta la documentazione condominiale in suo possesso. Hai, inoltre, capito come svolgere l’operazione se dovesse essere necessario agire prima della nomina di un nuovo incaricato. Resta, pertanto, solo da stabilire come procedere nel caso in cui dovesse esserci una forte riluttanza al predetto obbligo.

In realtà, si tratta di una circostanza non infrequente, spesso alimentata da dissapori in atto tra il vecchio amministratore e i condomini; una situazione, peraltro, potenzialmente foriera di problemi per il condominio: si pensi alla necessità di approvare il bilancio consuntivo e di ripartirne le spese, effettivamente, affrontate; un adempimento che non può essere compiuto senza aver preso visione delle ricevute maturate sino a un certo momento.

Devi sapere, quindi, che è possibile fare causa al vecchio amministratore, ove mai non volesse trasmettere tutta la documentazione condominiale detenuta. In particolare, come confermato dalla pronuncia giurisprudenziale citata in precedenza, è possibile, persino avviare una procedura d’urgenza [3]. In pratica, un’azione legale abbastanza veloce, a seguito della quale l’amministratore reticente sarebbe condannato alla predetta consegna ed al pagamento delle spese del procedimento. Pertanto, anche se dovesse essere necessario compiere una laboriosa attività, sappi che, in ogni caso, la documentazione condominiale potrà essere acquisita dal condominio interessato.


note

[1] Art. 1229 co. 8 cod. civ.

[2] Cass. civ. ord. n. 6760/2019

[3] Art. 700 cod. proc. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube