Cronaca | News

Coronavirus, si allungano i tempi per il ritorno a scuola

27 Marzo 2020
Coronavirus, si allungano i tempi per il ritorno a scuola

La ministra Lucia Azzolina, intervistata a “La vita in diretta” ha detto che ci sarà una proroga al 3 aprile.

A mano a mano che l’epidemia di coronavirus prosegue la sua corsa, senza lasciarci fare previsioni su quando si arresterà, pochissime cose appaiono certe. Ci muoviamo sul terreno vischioso della probabilità: cambiano decreti e moduli di autocertificazione nello spazio di pochi giorni. La soluzione più saggia sembra quella di stare alla finestra a vedere che succede volta per volta. In poche parole: vivere alla giornata, senza troppi programmi.

Ieri, parlando al Senato, la ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina non aveva dato praticamente alcuna indicazione precisa sul rientro a scuola. Aveva detto che gli studenti avrebbero fatto ritorno in classe solo quando e se ci sarebbero state le condizioni per farlo. Senza chiarire, in pratica, se si tratta di aspettare qualche settimana o se, invece, è più probabile che se ne riparli a settembre.

Oggi, ai microfoni della Vita in Diretta, ha aggiunto qualcosa di più indicativo. “Sicuramente ci sarà una proroga – ha spiegato Azzolina, intervistata – si andrà oltre la data del 3 aprile, l’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare, la loro salute è prioritaria”.

Si potrebbe ipotizzare, allora, un allungamento fino a dopo le vacanze di Pasqua, che cade domenica 12 aprile. Ma è solo un’ipotesi. L’unica cosa certa, dalle ultime dichiarazioni della ministra, è che il 4 aprile le campanelle, negli istituti scolastici, non torneranno a suonare.

“Si tornerà a scuola solo quando le autorità sanitarie diranno che si può rientrare e non prima – ha sottolineato Azzolina – la priorità è la salute degli studenti e del personale scolastico”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube