Coronavirus: le raccomandazioni per gli over 65

29 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: le raccomandazioni per gli over 65

I soggetti maggiormente colpiti dal coronavirus sono gli anziani. Ecco le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie per evitare di contrarre l’infezione.

Secondo i dati statistici, sono gli over 65 i soggetti più colpiti dal Covid-19 ed i sintomi comparsi sono ben più gravi rispetto ai più giovani. Con molta probabilità questo è dovuto al fatto che le persone anziane convivono con numerose patologie come ipertensione, diabete, ecc. Di conseguenza, l’infezione del Coronavirus può determinare in loro uno squilibrio generale portando a maggiori complicazioni rispetto al resto della popolazione. Allora come evitare il contagio? La raccomandazione principale è non uscire di casa se non per motivi di necessità e di assoluta urgenza.

Il ministero della Salute fornisce tutte le indicazioni per evitare di contrarre l’infezione. Ma procediamo con ordine e analizziamo le raccomandazioni per gli over 65.

Servizio di consegna di farmaci a domicilio

Se hai bisogno di medicinali, puoi contattare il numero verde 800 06 55 10 (attivo h24, 7 giorni su 7), che a sua volta contatta il comitato della Croce rossa più vicino. Sul territorio, è stato attivato un servizio di assistenza completamente gratuito per le persone più fragili così organizzato:

  • i volontari ritirano la ricetta presso lo studio medico o acquisiscono il numero NRE e il codice fiscale del destinatario;
  • poi, si recano in farmacia;
  • consegnano all’utente i farmaci in busta chiusa;
  • ricevono dall’utente l’eventuale costo del medicinale anticipato al farmacista.

Con la consegna a domicilio è possibile richiedere lo scontrino fiscale da utilizzare per le detrazioni fiscali.

Spesa a domicilio

Per le persone anziane che abitano da sole e per le persone immunodepresse è stato attivato un servizio di spesa a domicilio: basta contattare il numero verde 800 06 55 10.

Contatto con persone positive e informazioni sul Covid-19: a chi rivolgersi?

E’ possibile chiamare il numero verde 800 06 55 10. Gli operatori forniranno tutte le indicazioni sui comportamenti corretti da rispettare e indicheranno l’iter da seguire nell’eventualità di contatto stretto con soggetti positivi. Le richieste prevedono l’intervento dei medici per una prima assistenza telefonica e per l’attivazione delle strutture ospedaliere.

È anche disponibile un servizio di supporto psicologico.

Per qualsiasi domanda sul Coronavirus, è possibile contattare gli operatori sanitari al numero gratuito di pubblica utilità 1500.

Over 65: come proteggersi dal Coronavirus?

Il ministero della Salute e l’Organizzazione mondiale della sanità hanno raccomandato le seguenti misure di prevenzione per tutta la popolazione:

  • restare a casa e uscire di casa solo per motivi di salute e necessità;
  • lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o con una soluzione idroalcolica per almeno 40 – 60 secondi;
  • rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro;
  • evitare il contatto ravvicinato, i baci, gli abbracci e le strette di mano;
  • arieggiare la casa;
  • curare la pulizia delle superfici: i pavimenti possono essere lavati con soluzioni a base di cloro allo 0,1% (va bene anche la comune candeggina opportunamente diluita); le altre superfici, come tavoli, scrivanie, etc. possono essere pulite con soluzioni a base di cloro allo 0,1% oppure a base di alcol in percentuale di almeno il 70%.

Farmaci per la cura delle patologie croniche

Se prendi più farmaci per curare malattie croniche, non devi sospendere la terapia, in quanto ti consente di tenere sotto controllo sintomi e malattia, a meno che non ci siano diverse indicazioni del medico curante.

Ipertensione: i farmaci peggiorano la gravità del Coronavirus?

Se soffri di ipertensione e sei in cura con ACE inibitori e sartani, in caso di positività al Covid-19 le tue condizioni non peggioreranno. Non ci sono evidenze scientifiche sulla correlazione tra l’impiego di farmaci anti-ipertensivi e il peggioramento del decorso della malattia da Covid-19. Non modificare le terapie in atto, rivolgiti al tuo medico curante per qualsiasi dubbio.

Dolori articolari e farmaci anti infiammatori

Se hai dolori articolari e assumi farmaci anti infiammatori non steroidei (es. ibuprofene), potresti avere qualche dubbio circa il peggioramento delle tue condizioni di salute in caso tu abbia contratto il Covid-19. Al momento, non ci sono evidenze scientifiche che stabiliscano una correlazione tra l’impiego d’ibuprofene e il peggioramento del decorso della malattia da Covid-19.

Vaccino antipneumococcico e Coronavirus

Il vaccino antipneumococcico previene la polmonite da pneumococco, ma da quanto apprendiamo dal ministero della Salute “non esistono evidenze che abbia un ruolo nella prevenzione dell’infezione da nuovo coronavirus”.

Vaccino contro l’influenza stagionale: protegge dal Coronavirus?

Il Coronavirus e il virus dell’influenza stagionale sono due virus diversi. Pertanto, il vaccino contro i ceppi di influenza stagionale non è efficace contro il virus che determina la malattia Covid-19.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube