Diritto e Fisco | Articoli

Pensione anticipata e lavoro dipendente

17 Giugno 2020 | Autore:
Pensione anticipata e lavoro dipendente

Il lavoratore subordinato può pensionarsi prima di raggiungere requisiti per la pensione di vecchiaia senza cessare l’attività?

Le gestioni di previdenza amministrate dall’Inps, oltre al trattamento di vecchiaia, che viene liquidato generalmente al compimento dei 67 anni di età, e con 20 anni di contribuzione, riconoscono anche la pensione anticipata.

Con il termine pensione anticipata, più precisamente, si intende un trattamento erogato prima del compimento dell’età pensionabile, cioè dell’età minima per la liquidazione del trattamento di vecchiaia.

Presso le gestioni amministrate dall’Inps è possibile ottenere:

  • la pensione anticipata ordinaria, con 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini, 41 anni e 10 mesi di contribuzione per le donne, e l’attesa di una finestra pari a tre mesi;
  • la pensione anticipata precoci, con 41 anni di contribuzione, che è riservata a coloro che possiedono 12 mesi di contributi da effettivo lavoro accreditati prima del compimento del 19º anno di età, appartenenti a particolari categorie tutelate ed in possesso di requisiti specifici; anche per questa pensione è prevista l’attesa di una finestra pari a tre mesi;
  • la pensione anticipata con opzione quota 100, per la quale sono richiesti almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi, di cui 35 al netto dei periodi di disoccupazione indennizzata, malattia ed infortunio (quest’ultimo requisito è richiesto solo presso gestioni previdenziali determinante); i requisiti per la pensione quota 100 devono essere maturati entro il 31 dicembre 2021, e la finestra può essere pari a 3 o a 6 mesi, a seconda della categoria di appartenenza.

Ma il lavoratore subordinato può continuare a svolgere la propria attività lavorativa se va in pensione anticipata? In altri termini, pensione anticipata e lavoro dipendente possono coesistere?

Non esiste un’unica risposta a questa domanda: bisogna infatti aver riguardo sia alla tipologia di pensione richiesta, che al momento della cessazione dell’attività lavorativa. Anche se da oltre dieci anni è stato abrogato il divieto di cumulo tra reddito di lavoro e pensione [1], bisogna considerare che, per ottenere qualsiasi tipologia di trattamento pensionistico, è in ogni caso necessario cessare l’attività di lavoro dipendente. Per alcune tipologie di pensione, peraltro, il divieto di cumulo tra reddito di lavoro e reddito pensionistico può essere disposto sino a determinati termini, ad esempio sino al compimento dell’età pensionabile per i beneficiari della quota 100. Ma procediamo con ordine.

Cessazione dell’attività lavorativa per il diritto alla pensione anticipata

In base a quanto chiarito dalla Cassazione [2], perché il lavoratore dipendente possa ricevere la pensione di vecchiaia, o la pensione di anzianità o anticipata, è necessario che cessi l’attività sino alla decorrenza della pensione.

L’obbligo di cessare l’attività lavorativa subordinata è connesso alla finalità della pensione, cioè alla protezione dallo stato di bisogno che deriva dalla fine del rapporto di lavoro. L’obbligo di terminare l’attività lavorativa dipendente, in particolare, è stato introdotto dal decreto Amato [3], ed è stato esteso alle pensioni liquidate con il sistema contributivo dalla legge Dini [4].

Prima di liquidare la pensione, l’Inps verifica che l’attività sia cessata al momento della decorrenza del trattamento: in altri termini, l’Inps verifica che non sia in atto un rapporto di lavoro subordinato al momento dell’accesso alla pensione.

Per i lavoratori autonomi e parasubordinati, invece, la legge non prevede l’obbligo di cessare l’attività lavorativa.

Per quanto tempo il dipendente deve rimanere senza lavoro?

In base a quanto chiarito dall’Inps [5], dalle dimissioni del dipendente che va in pensione anticipata alla nuova assunzione:

  • è necessario almeno un giorno di interruzione del rapporto di lavoro (ad esempio, se il rapporto termina il 31 dicembre, l’inizio del nuovo rapporto può avvenire dal 2 gennaio), se il lavoratore continua a lavorare svolgere l’attività presso la stessa azienda, ossia viene riassunto subito dopo la cessazione del contratto;
  • non è necessaria alcuna interruzione, nel caso in cui intervenga un nuovo rapporto con un’azienda diversa.

Attenzione: per quanto riguarda la pensione anticipata precoci e la pensione con opzione quota 100, è previsto un periodo durante il quale i redditi di lavoro non possono essere cumulati con i redditi derivanti dal trattamento di pensione, come vedremo tra poco.

Pensione anticipata ordinaria e lavoro dipendente

Una volta conseguito l’assegno dall’Inps, il beneficiario della pensione anticipata può tranquillamente iniziare un’altra attività lavorativa (o proseguire nella stessa attività dopo essere stato riassunto): da oltre dieci anni [1], tra l’altro, sono stati aboliti i limiti di cumulo esistenti tra la pensione e i redditi derivanti dall’attività lavorativa, relativamente alle pensioni dirette, cioè di vecchiaia o di anzianità e anticipata, se non integrate al minimo o con maggiorazioni.

I redditi di lavoro sono invece limitatamente cumulabili con alcune pensioni calcolate col sistema contributivo, con la pensione anticipata precoci e la quota 100, con le pensioni di reversibilità, d’invalidità e con le prestazioni di assistenza, come l’assegno sociale.

Pensione anticipata precoci e lavoro dipendente

La pensione anticipata agevolata per i lavoratori precoci non è cumulabile con i redditi di lavoro di qualsiasi tipologia, sino alla maturazione “virtuale” dei requisiti contributivi per la pensione anticipata ordinaria.

In pratica, il lavoratore precoce pensionato vede sospendersi la pensione sino alla maturazione teorica di 42 anni e 10 mesi di contributi, mentre la lavoratrice sino alla maturazione teorica di 41 anni e 10 mesi di contributi.

Francesco si pensiona con 41 anni di contributi, ed inizia subito un nuovo rapporto di lavoro: la pensione anticipata precoci gli viene sospesa per 1 anno e 10 mesi, cioè fino alla maturazione virtuale di 42 anni e 10 mesi di contributi. Paolo, invece, si pensiona con 41 anni e 10 mesi di contributi ed inizia subito una nuova attività lavorativa: la sospensione della pensione per lui durerà 12 mesi.

Per approfondire: Pensione anticipata precoci.

Pensione anticipata quota 100 e lavoro dipendente

La pensione quota 100 non può essere cumulata con i redditi di lavoro sino al compimento dell’età per la pensione di vecchiaia (pari a 67 anni sino al 31 dicembre 2022)Il divieto di lavorare, comunque, non è assoluto, ma è possibile conseguire redditi da lavoro autonomo occasionale.

In pratica, sussiste il divieto parziale di cumulo tra lavoro e pensione, ma solo sino al compimento dei 67 anni di età. Il divieto di cumulo con i redditi di lavoro non è assoluto, come abbiamo osservato in relazione alla pensione per i lavoratori precoci, ma relativo, come avviene per l’assegno ordinario d’invalidità e per alcune pensioni d’inabilità, con un limite di reddito derivante da attività lavorativa autonoma occasionale.

Nello specifico, non si possono percepire redditi di lavoro autonomo e dipendente, ma solo redditi di lavoro autonomo occasionale sino a 5mila euro annui.

Il dipendente pensionato paga i contributi?

Il lavoratore dipendente, anche se pensionato, è comunque obbligato al versamento dei contributi previdenziali sono comunque dovuti, il pensionato che continua a lavorare matura, peraltro, ulteriori quote di pensione (parliamo dei cosiddetti supplementi di pensione), che andranno ad aumentare l’assegno già in godimento.


note

[1] Art 19 L.133/2008.

[2] Cass. sent n. 5052 del 15.03.2016.

[3] Art.1, Co.7, D.lgs 503/1992.

[4] Art.1, Co.20, L. 335/1995.

[5] Inps Circ. n. 89/2009.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube