Diritto e Fisco | Articoli

Il coniuge eredita sempre il diritto di abitazione

8 ottobre 2013


Il coniuge eredita sempre il diritto di abitazione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 ottobre 2013



La vedova resta nella casa familiare non solo per testamento, ma anche in aggiunta alla quota di legittima che le spetta per legge.

 

In caso di decesso di uno dei due coniugi, l’altro superstite può continuare ad abitare nella casa familiare se l’immobile era del defunto o anche se era in comunione: ciò vale non solo – ovviamente – in presenza di un testamento, ma anche se mancano le ultime volontà (ossia nel caso di successione legittima). La quota di eredità del coniuge superstite, infatti, deve sempre essere maggiorata dei diritti di uso e abitazione sulla casa [1].

Lo ha affermato una recente sentenza della Cassazione [2] che ha accolto il ricorso di una vedova nei confronti degli altri coeredi.

Secondo la Suprema Corte, l’attribuzione della casa in uso al coniuge superstite serve a garantire a quest’ultimo il diritto all’abitazione come quella minima garanzia derivante dalla solidarietà coniugale che ha animato il rapporto tra i due coniugi.

Il coniuge superstite può sempre pretendere di rimanere nella ex casa coniugale, e ciò anche se:

– il testatore non abbia fatto alcun testamento e nulla abbia previsto a riguardo;

– la casa non era in comunione, ma di proprietà esclusiva del defunto.

Su tale abitazione, infatti, il superstite ha il diritto di uso e di abitazione.

note

[1] Art. 540 cod. civ.

[2] Cass. sent. n. 20703/2103.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

3 Commenti

  1. Buongiorno, avrei un quesito su questo tema. La casa di residenza della mia famiglia (composta da mia moglie e mio figlio) è di proprietà mia al 50% con mia sorella, avendola da poco ereditata da mio padre. Resta sempre valido per mia moglie, il diritto di abitazione in caso di mio decesso ? Preciso di avere altro figlio maggiorenne legittimo che non risieda in questa abitazione. Grazie. Salvatore

    1. Questa è una risposta automatica.
      La ringraziamo per la Sua richiesta.
      L’enorme numero di consulenze che riceviamo quotidianamente ci ha obbligato ad attivare uno servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, in modo professionale e, soprattutto, in tempi certi.
      E’ possibile acquistare il “ticket” online cliccando sul banner “Richiedi una consulenza” posto ad inizio e fine di ogni articolo. Quindi il sistema seguirà l’utente in una procedura di pagamento sicuro e facile, attraverso carta di credito. Per maggiori informazioni ci telefoni o chieda l’IBAN dello Studio Associato.

  2. salve
    volevo sapere cosa aspeta alla seconda moglie se la casa di abitatione e stato intestato a marito e a figlio di prima letto?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI