Cronaca | News

Coronavirus, ufficiale: il blocco verrà allungato

30 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus, ufficiale: il blocco verrà allungato

Il ministro della Salute, Speranza: «Ci sarà una proroga almeno fino a Pasqua». Ma non è detto che basti. Da vedere anche a quali condizioni.

Si era parlato di una proroga fino al 18 aprile del blocco deciso dal Governo per contenere i contagi da coronavirus. Ora il ministro della Salute, Roberto Speranza, riduce di qualche giorno questa aspettativa e parla di prorogare le misure restrittive «almeno fino a Pasqua». È questo l’orientamento dell’Esecutivo dopo la riunione con il Comitato tecnico scientifico.

Da quella frase del ministro si possono trarre tre conclusioni. La prima, la più ovvia, è che entro venerdì 3 aprile verrà varato un nuovo decreto del Presidente del Consiglio per spostare nel tempo il termine di quello precedente che ha praticamente paralizzato il Paese e che ha vietato (e continuerà a farlo) di uscire di casa se non per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o effettive necessità. In altre parole: si andrà avanti così ancora per qualche giorno.

La seconda conclusione a cui si arriva riguarda proprio questo: per quanti giorni? Sicuramente una settimana piena, visto che Pasqua è il 12 aprile. Speranza, quindi, sta chiedendo sicuramente altri sette-otto giorni di pazienza.

La terza e ultima conclusione la si trae dall’avverbio usato dal ministro: un «almeno» che lascia intuire la possibilità di un ulteriore rinvio dopo Pasqua. Delle due una: o il Governo lo sa già ma non lo vuole anticipare, per evitare di aumentare la tensione, oppure vuole darsi qualche giorno di tempo per vedere se la curva dei contagi continua a scendere e se si può ipotizzare un piccolo allentamento delle restrizioni. Di sicuro, non un ritorno alla normalità: ci vorrà qualche mese, secondo gli esperti e secondo anche lo stesso premier Giuseppe Conte che, in un’intervista al quotidiano spagnolo El Pais, ha parlato questa mattina di un processo non breve. Si può, quanto meno, sperare in piccole e parziali riaperture di alcune attività chiuse, ormai, da molti giorni.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube