Coronavirus: come risparmiare sulle bollette di luce e gas

31 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: come risparmiare sulle bollette di luce e gas

Come evitare il salasso sulle bollette energetiche?

Il Coronavirus ha costretto gli italiani a stare a casa, a meno che non si tratti di comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, ragioni di necessità e di assoluta urgenza. L’emergenza sanitaria ha portato allo stop di molte attività economiche; pertanto, il costo delle materie prime legate all’elettricità e al gas sta diminuendo sensibilmente.Tuttavia, molti cittadini, dovendo rimanere a casa per evitare la diffusione del contagio, potrebbero veder lievitare la propria spesa mensile a causa del conseguente aumento dei consumi. E’ possibile risparmiare sulle bollette di luce e gas? Ecco la guida riportata in una nota dell’agenzia di stampa Adnkronos.

Attenzione al prezzo: meglio fisso o indicizzato?

La diminuzione del costo delle materie prime non si traduce necessariamente in un alleggerimento delle bollette energetiche. Il primo consiglio per chi è nel mercato libero è verificare il contratto di fornitura. In presenza di un contratto con offerta a prezzo fisso, bisogna fare attenzione, in quanto il costo della componente energia della bolletta viene bloccato alla sottoscrizione e non varia fino al termine di validità, normalmente fissato a 12 o 24 mesi.

In questo caso, per il cliente non cambierà nulla dal punto divista delle tariffe e se non si tengono sotto controllo i consumi, la bolletta potrebbe addirittura aumentare. Chi ha un’offerta a prezzo indicizzato, invece, potrebbe vedere, già nelle prossime fatture, un calo del costo della componente energia; voce che, in questo tipo di contratto, varia periodicamente in funzione di alcuni indici di riferimento, spesso legati proprio all’andamento del costo delle materie prime che, quando calano, determinano un abbassamento del peso della bolletta.

Attenzione però perché l’indice di riferimento potrebbe essere diverso da operatore a operatore; prima di cantar vittoria, quindi, assicurati che il tuo contratto sia agganciato agli indici che in questo momento stanno diminuendo.

Conviene passare al mercato libero?

Il periodo attuale potrebbe essere quello giusto per valutare di passare al mercato libero. Alcuni fornitori operanti applicano un costo della componente energia più basso rispetto a quello tutelato; è verosimile quindi aspettarsi che, per restare competitivi, nelle prossime settimane molti ridurranno sensibilmente le proprie tariffe.

Passare al mercato libero, quindi, potrebbe consentire non solo di assicurarsi un prezzo competitivo, ma anche di bloccarlo per tutta la durata del contratto, mentre le tariffe tutelate varieranno nuovamente il prossimo 1 luglio e non è dato sapere se continueranno a calare o, invece, torneranno a crescere.

Conviene cambiare operatore?

Anche per chi si trova già nel mercato libero con un’offerta a prezzo fisso, il consiglio è tenere sott’occhio le proprie bollette luce e gas e valutare un possibile cambio fornitore. A seguito del calo del costo delle materie prime, è prevedibile che nelle prossime settimane alcunioperatori proporranno ai nuovi clienti tariffe luce e gas sensibilmente inferiori a quelle attuali. Chi ha sottoscritto un contratto nel mercato libero in passato, cambiando compagnia potrebbe aggiudicarsi condizioni più favorevoli e bloccarle fino al termine previsto dal nuovo fornitore.

La tariffa bioraria

Nelle ultime settimane, lo stile di vita degli italiani è cambiato e, allo stesso modo, l’obbligo di stare a casa potrebbe aver modificato le fasce orarie in cui si concentrano i consumi di elettricità e gas. Coloro che avevano optato per una tariffa bioraria, con un costo scontato del prezzo dell’energia nelle fasce serali, potrebbero quindi vedere un aumento del costo finale della bolletta proprio a causa del cambiamento delle abitudini domestiche.

Per evitare un salasso, il consiglio è di fare attenzione alle nuove modalità di consumo e, nel caso, valutare il passaggio ad una tariffa monoraria o, ancora, cambiare le fasce biorarie optando per uno sconto nelle ore diurne anziché in quelle serali.

Cambio operatore 

Il timore che spesso si ha quando si cambia operatore energetico è legato a possibili interruzioni del servizio di fornitura. La buona notizia è che si tratta di una paura infondata in quanto il passaggio non comporta in alcun caso lo stop all’erogazione di elettricità o gas.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube