Irpef 5 per mille: pubblicato l’elenco 2020 degli autorizzati

2 Aprile 2020
Irpef 5 per mille: pubblicato l’elenco 2020 degli autorizzati

Enti di ricerca, associazioni di volontariato e sportive: tutti gli ammessi al beneficio per il 2020. Da oggi al via l’iscrizione dei nuovi soggetti. 

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito l’elenco ufficiale e permanente per l’anno 2020 dei soggetti iscritti al riparto del 5 per mille dell’Irpef. Ne dà notizia in un comunicato diffuso dalla nostra agenzia stampa Adnkronos.

L’elenco è da ritenersi completo ed aggiornato in quanto”comprende sia gli enti che hanno presentato regolare domanda e dichiarazione sostitutiva lo scorso anno sia quelli già presenti nella lista 2018″. Si tratta dunque delle liste degli enti già presenti e che non sono tenuti a ripresentare annualmente la richiesta e la dichiarazione sostitutiva.

Oltre all’elenco generale è disponibile la suddivisione per settore e c’è un motore di ricerca che consente di individuare le specifiche organizzazioni in base a denominazione, codice fiscale e provincia.

Le categorie interessate ad ottenere il riparto del 5 per mille sono quattro: volontariato, enti di ricerca scientifica o di ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche.

Anche quest’anno, afferma l’Agenzia delle Entrate nella nota, ”la procedura di ammissione al riparto del 5 per mille si conferma rapida e semplificata”.

In assenza di variazioni, infatti, gli appartenenti all’elenco permanente non sono più tenuti a presentare annualmente la richiesta di iscrizione, mentre la dichiarazione sostitutiva va ritrasmessa soltanto nel caso in cui sia cambiato il rappresentante legale rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente inviata.

Da oggi, inoltre, possono chiedere l’iscrizione i nuovi soggetti: è disponibile, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’applicativo per la compilazione e la predisposizione del tracciato telematico della domanda che gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche potranno trasmettere all’Agenzia delle entrate per entrare a far parte dei beneficiari del contributo.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube