Coronavirus, finalmente mascherine per tutti

3 Aprile 2020
Coronavirus, finalmente mascherine per tutti

“Siamo a regime”, ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico Stefano Buffagni. Oggi la notizia di altre 50 aziende autorizzate alla produzione.

Ogni tanto una notizia positiva che ci conforta in questa lotta infinita contro quel coronavirus ribattezzato “nemico invisibile”. L’ha data oggi il ministro dello Sviluppo economico Stefano Buffagni, ai microfoni della trasmissione di Radio 1 “Un giorno da pecora”.

“Finalmente siamo arrivati a regime col numero di mascherine – ha annunciato Buffagni – abbiamo il quantitativo adeguato e necessario di mascherine a livello nazionale per tutte le esigenze che ad oggi sono mappate. C’è tutto il meccanismo della logistica, della consegna, in accordo con la Protezione civile delle regioni che si sta, spero, portando a regime”.

Sarà più facile proteggersi dal Covid-19 senza doversi preoccupare del problema delle carenze. Si continua, comunque, a trovare ogni possibile canale di approvvigionamento. Sappiamo, infatti, che il fabbisogno è ingente: servono 90 milioni di mascherine al mese per garantire adeguata protezione agli italiani.

Da una nota stampa dell’agenzia Adnkronos veniamo inoltre a sapere che l’Istituto superiore di sanità “ha autorizzato 50 aziende italiane a produrre mascherine chirurgiche”, e di queste una importante impresa del nord è già stata autorizzata “alla commercializzazione”. Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro (Iss), in conferenza stampa. “Si tratta di un processo che va avanti giorno dopo giorno, ma la prima azienda può già commercializzare”. Le aziende, che si sono impegnate “nella riconversione” della produzione dedicandosi alle mascherine, devono dimostrare che le proprietà di filtraggio richieste “sono quelle raccomandate”.

Ma in futuro dovremo indossare tutti la mascherina? “Dobbiamo valutare elementi come la via di trasmissione, ma anche la circolazione del virus in determinate zone, come pure il quadro epidemiologico. Ci sono condizioni in cui non è possibile rispettare la distanza, e dunque la mascherina può essere utile“, ha detto Brusaferro.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. E vogliamo parlare delle farmacie di Roma che vendono mascherine in tessuto lavabile (il cui costo in altri periodi sarebbe stato di pochi centesimi) e che oggi, perché introvabili, hanno la sfacciataggine di vendere perché ne abbiamo bisogno, alla cifra Folle di Euro 10,00??? Inqualificabile…Un furto…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube