Coronavirus: ecco chi deve fare il tampone

4 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: ecco chi deve fare il tampone

Il ministero della Salute indica le categorie di persone su cui è prioritaria l’esecuzione del test. Resta il problema della carenza di reagenti.

Fare 60 milioni di test sul coronavirus, uno per ogni italiano residente nel territorio nazionale, è impensabile. Per questo il ministero della Salute ha stabilito delle priorità su chi deve fare il tampone in modo da verificare l’eventuale contagio delle persone più a rischio.

Nella circolare appena pubblicata, il Ministero dà la precedenza ai casi sintomatici, cioè a chi manifesta febbre, tosse, dolori al petto o altri segnali che possano ricondurre alla presenza del Covid-19. Con loro, deve farlo anche chi è stato a contatto con le persone sintomatiche e chi ha una infezione respiratoria e si trova in ospedale, in una casa di riposo (una Rsa) o in una struttura per lungodegenti.

Ci sono altre categorie di cittadini a cui il ministero della Salute riconosce la necessità del tampone sul coronavirus. Si tratta del personale sanitario esposto al rischio di contagio, degli operatori dei servizi pubblici (uffici, poste, supermercati, farmacie, ecc.) che presentano anche sintomi lievi, di chi lavora in una residenza per anziani (anche se asintomatici), di chi soffre una patologia cronica o grave, come un tumore, e delle persone sintomatiche che si trovano all’interno di una comunità chiusa. Se i soldi lo consentono, il tampone va fatto anche a chi soffre di infezione respiratoria ed abita in una zona in cui la diffusione del virus non è ancora limitata.

I soldi, appunto. Il problema segnalato dal ministero della Salute nella sua circolare è proprio la mancanza di mezzi per coprire tutte le necessità. La disponibilità dei test è limitata, ricordano gli uomini del ministro Roberto Speranza, «soprattutto per la carenza di reagenti necessari per l’esecuzione di questi test, che potrebbe in futuro acuirsi vista l’elevata domanda internazionale».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube