Diritto e Fisco | Articoli

Chi può impugnare il mio testamento se ho moglie ma non ho figli?

11 Aprile 2020
Chi può impugnare il mio testamento se ho moglie ma non ho figli?

Non ho figli ma oltre a mia moglie ho fratelli, nipoti e cugini. Ho fatto testamento lasciando quasi tutto a mia moglie e qualcosa (roba di poco conto) solo ai miei nipoti e a due conoscenti (non parenti). I parenti esclusi potrebbero impugnare il testamento?

La legge italiana (cioè gli articoli 536 e seguenti del Codice civile) stabilisce che in caso di successione testamentaria – cioè di successione regolata da testamento – le persone che hanno diritto ad una quota di eredità sono soltanto:

  • il coniuge della persona deceduta;
  • i figli della persona deceduta e i discendenti dei figli della persona deceduta;
  • gli ascendenti della persona deceduta (cioè i genitori o i nonni della persona deceduta) a cui spetta una quota di eredità solo in assenza di figli della persona deceduta.

Nel suo caso, siccome lei non ha figli e non vi sono suoi ascendenti (gli ascendenti sarebbero stati i suoi genitori o i suoi nonni):

  • sua moglie ha diritto alla metà della sua eredità;
  • il resto, cioè l’altra metà della sua eredità, può essere destinato a chiunque voglia senza alcun vincolo o limite.

In sostanza, i suoi cugini, fratelli e nipoti:

  • non hanno diritto a nulla, perciò non potranno pretendere nulla più di quello che vorrà dare loro
  • e se a qualcuno di loro non lascerà nulla, poi non potranno in nessuna maniera “impugnare” il testamento per ottenere qualcosa a suo danno o a danno degli altri eredi a cui avrà lasciato qualcosa.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube