Cronaca | News

Coronavirus: nuovo focolaio a Roma

7 Aprile 2020
Coronavirus: nuovo focolaio a Roma

Isolato un edificio alla Romanina occupato da immigrati; i primi accertamenti sanitari hanno dato esito negativo ma la sorveglianza sanitaria prosegue.

C’è un probabile nuovo focolaio di Coronavirus a Roma, dove due persone (una coppia di coniugi di nazionalità sudanese) provenienti dal Selam Palace, un edificio occupato da immigrati in via Arrigo Cavaglieri, nella zona della Romanina, hanno accusato sintomi respiratori; ma apprendiamo dall’agenzia stampa Adnkronos che, sottoposti al tampone al Covid Hospital di Tor Vergata, “sono risultati negativi”, come comunica l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

Continua, però, la sorveglianza della struttura, un immobile dove sono presenti “circa 500 persone di cui un terzo donne e 32 minori. Ci sono stati la scorsa settimana due positivi ricoverati uno al Policlinico di Tor Vergata e uno allo Spallanzani, mentre le due persone recatesi ieri al Policlinico Tor Vergata sono risultate negative”, aggiunge l’assessore.

Da questa mattina, sono iniziate le interlocuzioni sia con l’ufficio del capo di gabinetto del sindaco di Roma, che con la Protezione civile di Roma, così come sono state contattate le associazioni che normalmente sono attive presso la struttura, per circoscrivere il probabile nuovo focolaio. “Le persone all’interno del palazzo si sono dimostrate collaborative e accondiscendenti anche riguardo al blocco delle entrate e delle uscite”, osserva D’Amato.

La Asl Roma 2 “ha eseguito un sopralluogo esplorativo all’interno della struttura riportando un giudizio, visto il contesto, accettabile e non ha rilevato persone con particolari problemi. Stamani si sta montando una tenda per il triage da parte della Protezione civile regionale – fa sapere l’assessorato – vi è stato un impegno del Comune di Roma a provvedere all’allontanamento dei rifiuti accatastati e alla fornitura dei pasti. Mentre stamani sono state portate le mascherine fornite dalla Protezione civile nazionale. Per quanto riguarda la parte sanitaria si procederà con la ricerca di eventuali sintomatici ed a procedere, lì dove i medici lo ritenessero necessario, all’esecuzione del tampone“.

Intanto, nella videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl, aziende ospedaliere, Policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, l’assessore D’Amato evidenzia che sta andando “bene Roma città, che continua il rallentamento con 26 casi” sinora positivi a Covid-19. La Asl Roma 2 segnala oggi 12 nuovi casi positivi; 5 pazienti sono guariti e 32 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. “Continuano i controlli nelle residenze socio-assistenziali e nelle case di riposo del territorio”, fa sapere la Asl sui social dell’assessorato alla Sanità del Lazio.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube