Diritto e Fisco | Articoli

Il diritto di vedersi: nonni e nipoti minorenni

8 Aprile 2020 | Autore:
Il diritto di vedersi: nonni e nipoti minorenni

Vedere e trascorrere del tempo con i tuoi nipoti minori, nel loro esclusivo interesse, è un diritto sia tuo che loro, anche se i genitori non vogliono. Qui ti spiego perché.

I nipoti sono sempre cari e quando sono solo bambini hanno anche il dono di portare allegria con la loro innocenza e riempire il cuore di tenerezza con un solo abbraccio.

Forse ora in te c’è solo sconforto perché vorresti vederli, trascorrere del tempo con loro, essere una parte attiva nella loro vita ma non puoi perché qualcuno te lo proibisce: tuo figlio o tua nuora, dopo l’ultimo litigio, hanno infatti deciso di rompere ogni rapporto con te e da quel momento non ti consentono di vedere i tuoi nipoti.

La soluzione migliore potrebbe essere quella di risanare i rapporti con i genitori e così vedere finalmente i tuoi nipotini senza ricorrere all’opera di un tribunale e di un avvocato.

Ma se ciò non fosse possibile ti starai chiedendo forse se puoi fare qualcosa per vederli, se hai tu nonno il diritto di vedere i tuoi nipoti minori anche se i loro genitori non vogliono, oppure se esiste il diritto dei minori di vedere i propri nonni. Ebbene se ti sei posto una di queste domande in questo articolo troverai le risposte.

I nonni hanno il diritto di vedere i nipoti minori

La risposta alla tua eventuale domanda se “i nonni hanno il diritto di vedere i nipoti minori” è sì.

Ma vi è di più: poiché “nonno”, e quindi “ascendente”, hai anche il diritto di instaurare e mantenere rapporti significati con loro.

Tale diritto trova riscontro nel nostro codice civile [1] e per la Corte Suprema di Cassazione [2] è desumibile anche dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, dalla Carta di Nizza e dalla Costituzione [3].

Sulla stessa scia si pone la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo [4] la quale ultima ha ribadito come il “rapporto nonni – nipoti” sia da includere tra i legami familiari tutelati dalla Carta Europea dei diritti dell’uomo [5].

Tale Corte ha anche equiparato il ruolo dei nonni a quello dei genitori, prevedendo l’obbligo di ciascuno Stato di favorire la conciliazione tra nonni e nipoti minorenni [6].

In virtù di ciò molte sono le pronunce, anche nella giurisprudenza italiana, dove si tutela e si afferma il diritto dei nonni ad instaurare ed a mantenere rapporti significati con i propri nipoti [7].

Come far valere il diritto di vedere i nipoti

Circostanza per te vantaggiosa è che il tuo diritto è azionabile in via autonoma e addirittura a prescindere da comportamenti pregiudizievoli dei genitori nei confronti dei figli [8].

Per essere più chiara questo significa che tu, anche al di là della condotta nociva o meno dei genitori dei tuoi nipoti e anche nel caso entrambi i genitori ti impedissero di mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni (ad esempio impedendoti di vederli e sentirli telefonicamente), potrai ricorrere direttamente al giudice del luogo di residenza abituale dei minori affinché questo adotti i provvedimenti idonei nell’esclusivo interesse del minore [9] e stabilisca – tra l’altro – eventualmente anche le modalità attraverso cui potrai finalmente vedere i tuoi nipoti minori e coltivare con loro un rapporto significativo.

Il diritto dei minori di vedere i propri nonni

Nell’eventuale procedimento giudiziario potrai avvalerti anche di una circostanza legale che va in tuo vantaggio: i tuoi nipoti minori hanno il diritto di mantenere rapporti significativi con i parenti, in particolare con i nonni [10].

Attraverso l’attuazione ed il rispetto del tuo diritto, nonché consentendoti di frequentare ed esercitare il diritto di visita nei confronti dei tuoi nipoti minori, sarai pertanto tutelato non solo tu, bensì anche (e soprattutto) gli stessi tuoi nipoti i quali, mantenendo ed instaurando rapporti significati con te, potranno beneficiare – nella loro crescita e formazione – dell’insostituibile tuo apporto in qualità di nonno (o nonna).

Quindi, ricapitolando: tu hai diritto di vedere i tuoi nipoti minori e, più in particolare, di mantenere ed instaurare rapporti significativi con loro; nel contempo anche i tuoi nipoti minori hanno il diritto di vederti e così mantenere rapporti significativi con te.

In tale quadro giuridico appena delineato appare ovvio che i genitori, senza plausibile ragione, non possono vietare ai propri figli ogni rapporto con i parenti più stretti, fra i quali i nonni [11], ma anzi: loro hanno l’obbligo di salvaguardare gli interessi dei minori a non essere privati nel loro percorso di crescita e formazione dell’apporto e della frequentazione dei nonni [12].

Tuttavia ricorda che ogni caso è sempre a sé, ogni storia è sempre diversa dall’altra.

Se in via generale l’Ordinamento Giuridica tutela il tuo diritto a mantenere ed instaurare rapporti significativi con i nipoti [13] va anche detto l’interesse preminente e superiore che il Tribunale tutelerà e che dovrà in ogni caso prevalere, sarà comunque quello dei tuoi nipoti.

Detto in parole semplici: il “bene” degli stessi verrà prima di tutto, per cui non potrai pretendere di vederli laddove la frequentazione tra te e loro possa essere dannosa o ragione di turbamento e di disequilibrio affettivo nei minori stessi [14].

Se, invece, la tua frequentazione con loro si ritenesse benevole ed idonea a tutelare e concretizzare il preminente interesse dei nipoti minori, il Tribunale potrà accordarti il diritto di visita nei confronti degli stessi [15].

—-

di ILARIA PARLATO, avvocato civilista e penalista, Autrice di più pubblicazioni in materia giuridica e con Master di Alta Formazione Professionale in Criminologia e Psicopatologia Forense, si occupa di fornire assistenza legale in tutta Italia.


note

[1] Si veda art. 317 bis cod. civ., introdotto dall’art. 42, comma 1, del D.Lgs. 28.12.2013, n. 154, in attuazione della delega legislativa di cui all’art. 2 della Legge n. 219 del 2012.

[2] Cfr.: Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780.

[3] Più precisamente dall’art. 8 CEDU, dall’art. 24, com.2, della Carta di Nizza e dagli artt. 2 e 30 Cost.

[4] Corte Europea Diritti dell’Uomo, 05 marzo 2019, n.38201.

[5] Cfr. art. 8 della Carta europea dei diritti dell’uomo.

[6] Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Sez. II, sentenza 20 gennaio 2015, n. 107.

[7] Cfr.: Tribunale minorenni Caltanissetta, 15 giugno 2018; Cassazione Civile, Sez. I, n. 752/2015; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19779; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780; Cassazione Civile, Sez. VI, 12 giugno 2018, n.15238; si veda anche Cassazione Civile, Sez. I, 11 agosto 2011, n.17191.

[8] Tribunale minorenni Caltanissetta, 15 giugno 2018; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19779; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780.

[9] Art. 317 bis c.c.

[10] Art. 315 bis c.c.

[11] Cass. Civ. sez. I, 24 febbraio 1981, n.1115.

[12] Cfr.: Tribunale minorenni Caltanissetta, 15 giugno 2018; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19779; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780; Cassazione Civile, Sez. VI, 12 giugno 2018, n.15238; Cassazione Civile, Sez. I, n. 752/2015; si veda anche Cassazione Civile, Sez. I, 11 agosto 2011, n.17191.

[13] Tribunale minorenni Caltanissetta, 15 giugno 2018; Cassazione Civile, Sez. I, n. 752/2015; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19779; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780; Cassazione Civile, Sez. VI, 12 giugno 2018, n.15238; si veda anche Cassazione Civile, Sez. I, 11 agosto 2011, n.17191.

[14] Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19779; Cassazione Civile, Sez. VI, 12 giugno 2018, n.15238; Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n.19780; Corte di Appello Venezia, 24 dicembre 2015, n.162.

[15] In merito si veda Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Sezione I, sentenza n.335/17, del 31 maggio 2018, ove la stessa ha affermato che la nozione di “diritto di visita”, contenuta nell’art. 1, par. 2, lett. a), e nell’art. 2, punti 7 e 10, del Reg. CE n. 221/2003 del Consiglio d’Europa del 27 novembre 2003 (in tema di riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e di responsabilità genitoriale), deve essere interpretata inclusiva anche del diritto di visita dei nonni nei confronti dei nipoti minorenni. Si veda altresì Corte Giust. 31 maggio 2018, n. 335 la quale ha dichiarato che nessuna disposizione deve restringere il numero di persone possibili titolari del diritto di visita, allorché sia importante che il minore intrattenga relazioni personali con tali persone, dovendo comunque privilegiarsi “l’interesse superiore del minore” medesimo.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube