Cronaca | News

Coronavirus: ecco quando arriveremo a zero contagi

8 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: ecco quando arriveremo a zero contagi

Secondo gli esperti, la diminuzione dei casi continuerà fino ai primi di giugno. Mentre dall’America si fissa per il 19 maggio il primo giorno senza decessi.

Bisognerà aspettare il mese di giugno per poter parlare di una nuova fase dell’epidemia coronavirus in Italia. Quella fase in cui ci saranno dei giorni con zero contagi ed anche con zero decessi, ma nella quale l’emergenza non sarà affatto finita.

Nel parla la Fondazione Gimbe, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Bologna che da alcuni decenni favorisce la diffusione e l’applicazione delle evidenze scientifiche con attività di ricerca, formazione e informazione scientifica. Come riporta nell’edizione pomeridiana il sito del Corriere della Sera, Gimbe suggerisce di non allentare le misure restrittive prima del 2 giugno. Per quel giorno, infatti, la fondazione bolognese si attende che l’aumento dei nuovi casi positivi non vada oltre lo 0,1%. La stessa soglia che permise alla provincia cinese di Hubei di eliminare alcune restrizioni.

Ovviamente, non si arriverà a quel livello in tempi rapidi. Gimbe prevede che il calo significativo abbia inizio la prossima settimana, verso il 16 aprile, quando si potrebbe arrivare al 2%, per poi scendere ancora all’1% a fine mese e allo 0,5% poco prima di metà maggio.

Va da sé che nulla succederà in automatico: tutto dipenderà, soprattutto, dal comportamento dei cittadini. Ecco perché è consigliato mantenere ancora delle misure restrittive che garantiscano il distanziamento sociale, per poi allentarle in modo graduale e per tipologia di intervento, tenendo anche conto delle particolarità di ogni regione per evitare nuovi focolai.

Quanto ai decessi, emerge anche lo studio pubblicato dall’Ihme, cioè l’Institute for Health Metrics and Evaluation che dipende dall’Università di Medicina di Washington, la stessa che fornisce i dati sul coronavirus alla Casa Bianca. Secondo l’ateneo americano, se il trend si confermerà come quello attuale e non ci saranno delle ricadute dovute ad un comportamento sbagliato da parte dei cittadini, si potrebbe arrivare ad un livello di zero decessi il 19 maggio, con un totale di 20.300 decessi finali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube