Leucemie, arriva una nuova speranza di cura

9 Aprile 2020
Leucemie, arriva una nuova speranza di cura

La guarigione in un mix di farmaci. Secondo l’Istituto europeo di oncologia di Milano un cocktail di medicinali può aumentare le probabilità di sopravvivenza.

Una combinazione di medicinali per combattere le leucemie. Una speranza di cura arriva dall’Istituto europeo di oncologia di Milano (Ieo), che ha scoperto come fare in modo che i farmaci reagiscano più prontamente alla malattia. Ce ne dà conto una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, che spiega come hanno lavorato i medici guidati da Saverio Minucci e in cosa consiste, nel dettaglio, la scoperta.

I medicinali per alcuni tipi di leucemie agiscono su Lsd1, un gene alterato in molti tumori. In particolare, lo Ieo ha provato ad associare l’acido retinoico agli anti-Lsd1, constatando, in questo modo, una capacità di reazione alla malattia potenziata. Infatti, attraverso una maggiore velocità degli anti-Lsd1, stimolata dall’acido retinico, risulta aumentata la sopravvivenza nei modelli sperimentali di leucemia mieloide acuta, una delle forme più gravi per la quale oggi c’è poca speranza di cura.

La ricerca dello Ieo, pubblicata su Science Advances, è sostenuto da Fondazione Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro. “Da molti anni studiamo Lsd1 e siamo stati fra i primi gruppi coinvolti nella sintesi di alcuni farmaci che ne inibiscono l’attività – spiega all’Adnkronos Minucci, che insegna all’università statale di Milano -. Poiché alcune di queste molecole sono ora entrate in sperimentazione clinica, è importante approfondirne i meccanismi d’azione. Indagando questi processi abbiamo scoperto che, molto spesso, se si utilizza solo il farmaco contro Lsd1 le cellule tumorali non rispondono. Se però si aggiunge un altro farmaco, si può sbloccare la resistenza e ottenere una risposta. Abbiamo sperimentato questa ipotesi in modelli animali di leucemia mieloide acuta: associando all’anti- Lsd1 l’acido retinoico, che da solo è utilizzato contro alcuni tipi di leucemia, abbiamo ottenuto un aumento significativo della sopravvivenza“.

“Abbiamo – continua Minucci – le basi scientifiche necessarie per proporre di sperimentare in clinica i farmaci anti-Lsd1 in combinazione con l’acido retinoico nelle leucemie mieloidi acute. Inoltre abbiamo capito meglio come funzionano sia Lsd1 sia i farmaci anti-Lsd1. Siamo pertanto convinti che i risultati che oggi appaiono su Science Advances possano contribuire concretamente a ottimizzare le terapie con questi farmaci, a partire dalla terapia delle leucemie”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube