L’esperto | Articoli

Sostituzione docente: ultime sentenze

9 Maggio 2020
Sostituzione docente: ultime sentenze

Scopri le ultime sentenze su: sostituzione del docente assente; sostituzione del personale docente in sciopero con docenti non scioperanti e supplenti; obbligo di assunzione mediante pubblico concorso; insegnante assunto in sostituzione del titolare assente; valutazione dei requisiti e dei titoli di ciascun candidato.

Sostituzione del docente

Nell’ipotesi in cui il consiglio di facoltà debba procedere nel corso dell’anno accademico alla sostituzione del docente cui l’incarico era stato attribuito non è necessario procedere alla formazione di una nuova graduatoria degli aspiranti, previa valutazione dei requisiti e dei titoli di ciascun candidato, ma è sufficiente ricorrere all’originaria graduatoria designando il candidato avente posizione prioritaria.

Consiglio di Stato sez. VI, 14/07/1982, n.373

Procedura concorsuale

L’incompatibilità del professore universitario a partecipare, quale membro, nelle commissioni di concorso immediatamente successivi, sussiste anche quando il docente sia stato sostituito nel corso della precedente procedura concorsuale, dopo aver preso parte sia pure inizialmente ad operazioni concorsuali, salva l’ipotesi in cui la sostituzione del docente sia avvenuta prima dell’inizio dei lavori.

Consiglio di Stato sez. II, 11/01/1984, n.32

Sostituzione di alcuni docenti

E’ fondato e meritevole di accoglimento il ricorso amministrativo esperito dai genitori dell’alunno (che chiedano di conoscere le ragioni per le quali l’istituto scolastico abbia provveduto alla sostituzione di alcuni docenti), avverso il diniego opposto dall’amministrazione. Essi vantano un interesse diretto, concreto ed attuale a conoscere la situazione tutelata e collegata alla richiesta formulata.

Nel caso de qua l’interesse del genitore a conoscere le modalità attraverso le quali si sia pervenuti all’assegnazione dei docenti della classe frequentata dal figlio è finalizzato allo scopo di valutare l’idoneità delle scelte compiute ed il rispetto delle migliori condizioni del percorso educativo dello stesso. Ne deriva, in conclusione, l’ammissibilità e la fondatezza dell’istanza di accesso finalizzata a conoscere i provvedimenti con i quali l’istituto scolastico abbia deciso di sostituire i docenti, con conseguente illegittimità del diniego gravato.

Tar Lecce, Sezione 2, Sentenza, 30/12/2009, n. 3362

Infortunio e tempestiva sostituzione del docente

Del danno derivante all’erario da infortunio occorso ad uno scolaro in assenza dell’insegnante – esclusa la responsabilità di quest’ultimo per aver preavvisato in tempo utile il preside dell’istituto del proprio momentaneo allontanamento – deve rispondere il preside medesimo che non abbia provveduto, come prescritto dall’art. 45 r.d. 27 novembre 1924 n. 2367, alla tempestiva sostituzione del docente.

Corte Conti sez. II, 13/12/1978, n.227

Sostituzione dell’insegnante nel corso dell’anno

È illegittimo il giudizio negativo, espresso dal consiglio di classe, ai fini della promozione di un alunno di scuola secondaria alla classe superiore, se non sia stato tenuto conto del profitto tratto dall’alunno nel precedente quadrimestre nonché della circostanza della sostituzione dell’insegnante nel corso dell’anno.

T.A.R. L’Aquila, (Abruzzo), 12/03/1990, n.158

Sostituzione del personale docente in sciopero

La sostituzione del personale docente in sciopero con docenti non scioperanti e supplenti, al fine di consentire il regolare svolgimento di scrutini ed esami, non configura condotta antisindacale, poiché non è diretta ad impedire l’esercizio della libertà sindacale e l’esercizio del diritto di sciopero.

Cassazione civile sez. lav., 29/11/1991, n.12822

Pretese retributive ed assicurative

Con riguardo ai cosiddetti “esercitatori” universitari, secondo la previsione dell’art. 23 della l. 24 febbraio 1967 n. 62 (richiamato dal d.l. 1 ottobre 1973 n. 580, convertito, con modifiche nella l. 30 novembre 1973 n. 766), non è configurabile la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato, tanto nel caso in cui si siano limitati ai compiti loro istituzionalmente conferiti, che investono attività di mera preparazione scientifica e didattica, ovvero anche di sostituzione del personale docente ma, in via soltanto precaria e non continuativa, quanto nel caso in cui abbiano in concreto svolto mansioni continuative analoghe a quelle dell’assistente universitario, atteso che, pure in tale ipotesi, la configurabilità del predetto rapporto trova ostacolo nella previsione dell’art. unico comma 12 l. 19 febbraio 1979 n. 54, il quale, in relazione all’obbligo di assunzione degli assistenti universitari mediante pubblico concorso, sancisce la nullità di diritto e la assoluta improduttività di qualunque effetto per l’assunzione o l’affidamento di compiti di docenza universitaria in violazione di quel divieto.

Ne consegue che la domanda, con la quale uno di detti esercitatori, in via ordinaria od in via cautelare ed urgente (art. 700 c.p.c.), deduca tale qualità, ovvero anche l’espletamento di fatto di mansioni di assistente universitario, e faccia valere pretese retributive ed assicurative, presupponenti la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato, è improponibile, per difetto assoluto di giurisdizione, in quanto riferita a posizioni che nell’ordinamento non trovano, nemmeno astrattamente, la richiesta tutela giuridica. Tale principio manifestamente non pone il citato art. unico in contrasto con gli art. 3 e 36 cost., tenuto conto che la mancanza di tutela dell'”esercitatore” nell’ambito degli istituti del rapporto d’impiego, pur se abbia svolto in concreto mansioni di docente, non preclude al medesimo l’esperibilità del diverso rimedio dell’azione di indebito arricchimento nei confronti della p.a., nel corso dei requisiti di legge.

Cassazione civile sez. un., 16/03/1981, n.1484

Docente assente e sostituzione con docente di altra materia

E’ legittimo il verbale di scrutinio del II quadrimestre adottato dal Consiglio di Classe, recante la non ammissione dell’alunno agli esami di stato, qualora il docente di una determinata materia, assente all’assemblea, venga sostituito da docente di altra disciplina. In tal senso, se è vero che il Consiglio di classe è un Collegio perfetto, è vero anche che va salvaguardata l’esigenza fondamentale di garantire il pronto e regolare svolgimento delle operazioni di scrutinio.

Il disposto di cui all’art. 5 del D.Lgs. n. 297 del 1994, del resto, non impone la sostituzione del docente assente con un altro docente della medesima disciplina scolastica, in quanto in mancanza di insegnanti della stessa materia, la sostituzione del docente assente non può che avvenire con un docente di altra materia. Nella specie, rilevato che il docente di religione, assente al Consiglio, era l’unico insegnate di tale materia della scuola, correttamente il medesimo veniva sostituito da un docente di un altro insegnamento.

TAR Veneto, Venezia, Sezione 3, Sentenza, 1/08/2011, n. 1290

Rapporto di lavoro a termine per sostituzione di insegnante assente

Il rapporto di lavoro a tempo determinato dell’insegnante assunto in sostituzione del titolare assente è costituito per l’intera durata dell’assenza, inclusiva del periodo predeterminato di sospensione delle lezioni (nella specie, festività natalizie), qualora il docente titolare si assenti “in un’unica soluzione”, senza che assuma rilievo il frazionamento delle giustificazioni relative all’assenza, dovendosi ritenere tale conclusione desumibile dal riferimento testuale all’unitarietà dell’assenza, contenuto nell’art. 47 del c.c.n.l. 4 agosto 1995 per il comparto scuola, e dalla successiva interpretazione autentica, operata dalle parti con l’apposita procedura poi confluita, quale precisazione, nel testo dell’art. 40 del c.c.n.l. 29 novembre 2007, di identico contenuto.

Corte di Cassazione, Sezione L, Civile, Sentenza, 20/07/2012, n. 12695



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube