Rc auto: le novità su proroga e sospensione

11 Aprile 2020 | Autore:
Rc auto: le novità su proroga e sospensione

Polizze sospese su richiesta dell’assicurato fino al 31 luglio; proroga validità fino a 30 giorni dopo la scadenza. 

Il Senato ha approvato il maxi-emendamento interamente sostitutivo del Decreto Cura Italia. Il provvedimento passa adesso alla Camera e andrà convertito in legge entro il 16 maggio, ma è atteso in Aula a Montecitorio già la prossima settimana, alla ripresa dopo le festività pasquali.

Ecco le principali misure del maxi-emendamento in materia di Rc auto, che introducono due importanti novità per la proroga e la sospensione dell’assicurazione sulla responsabilità civile dei veicoli.

Sospensione polizza assicurativa

Su richiesta dell’assicurato i contratti potranno essere sospesi – e non soltanto prorogati come stabiliva la precedente versione del Decreto legge – fino al 31 luglio.

Infatti la nuova norma, dopo i correttivi apportati dal maxi-emendamento [1], stabilisce che «Su richiesta dell’assicurato possono essere sospesi, per il periodo richiesto dall’assicurato stesso e sino al 31 luglio 2020, i contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti. La sospensione opera dal giorno in cui l’impresa di
assicurazione ha ricevuto la richiesta di sospensione da parte dell’assicurato e sino al 31 luglio 2020».

Perciò sarà l’assicurato a scegliere, sempreché il contratto ne preveda la possibilità, se e quando sospendere l’efficacia della propria polizza e dovrà farlo inviando una richiesta alla compagnia assicuratrice.

Sarà possibile farlo a partire dalla data di conversione in legge del provvedimento approvato e dalla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e fino al 31 luglio 2020; l’arco di tempo in cui durerà la sospensione non potrà oltrepassare questa data.

A causa della sospensione la norma dispone che «le società assicuratrici non possono applicare penali o oneri di qualsiasi tipo in danno dell’assicurato richiedente la sospensione e la durata dei contratti è prorogata di un numero di giorni pari a quelli di sospensione senza oneri per l’assicurato»; perciò si potrà esercitare questa facoltà senza dover sostenere alcuna spesa aggiuntiva rispetto al normale costo della polizza assicurativa già stabilito in precedenza.

L’unico vincolo è quello che – prosegue la norma – «durante il periodo di sospensione il veicolo per cui l’assicurato ha chiesto la sospensione non può in alcun caso né circolare né stazionare su strada pubblica o su area equiparata a strada pubblica». Perciò chi avrà chiesto la sospensione dovrà custodire il veicolo in un luogo privato, in quanto per tutta la durata della sospensione esso sarà temporaneamente privo dell’assicurazione obbligatoria contro i rischi della responsabilità civile derivante dalla circolazione.

Proroga validità Rc in scadenza

Qui, il maxi-emendamento recepisce il correttivo che consente la proroga di validità della Rc auto per i contratti già scaduti e non ancora rinnovati e per quelli che scadono nel periodo compreso tra il 21 febbraio 2020 ed il 31 luglio 2020.

In tutti questi casi, il termine generale di “tolleranza” previsto dalla legge [2] di 15 giorni oltre la scadenza della polizza entro i quali la compagnia è obbligata a mantenere in vita la garanzia assicurativa viene esteso, in via eccezionale a causa dell’emergenza Coronavirus, di ulteriori 15 giorni.

Per effetto di questa proroga di legge, il veicolo sarà coperto da assicurazione e potrà circolare regolarmente per i 30 giorni successivi alla scadenza, purché entro il 31 luglio 2020. Nella relazione illustrativa al provvedimento, si legge che «il periodo di comporto è applicato anche con riferimento ai contratti scaduti e non ancora rinnovati, o che scadranno, nel periodo complessivamente compreso tra il 21 febbraio u.s. e il prossimo 31 luglio».


note

[1] Art. 125, comma 2 bis, Decreto Legge 17 marzo 2020, n.18, in attesa di conversione in legge.

[2] Art. 170-bis, comma 1, del Decreto legislativo 7 settembre 2005, n.209.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube