HOME Articoli

Kodak quasi fallita

Pubblicato il 29 dicembre 2011

Articolo di




> Pubblicato il 29 dicembre 2011

La Kodak, leader mondiale nel settore della fotografia, è destinata al fallimento.

Il fatturato della Kodak è calato di oltre la metà rispetto a quello di un anno fa; in cinque anni, le sue azioni hanno perso circa il 97%, sino a valere 53 centesimi di euro l’una; l’ultimo bilancio attivo è del 2004. E ora la nota casa americana rischia seriamente di dover depositare i bilanci in tribunale.

Salvo miracoli, gli analisti stimano la definitiva morte della Kodak entro il primo semestre del 2012.

Era il 1888 quando George Eastman presentò al mondo la prima fotocamera facile da usare. Con la sua invenzione, rese semplice e accessibile a tutti un processo complesso e difficile da gestire.

Il suo slogan era “Voi premete il bottone. Noi facciamo il resto”, frase da far ridere gli odierni esperti della pubblicità.

Come non dimenticare poi, in epoche più recenti, l’alieno della pubblicità italiana che diceva in gergo marziano “Ciripiripì Kodak”!

Ma, alle soglie del 21mo secolo, l’azienda statunitense non ha saputo sfruttare il suo vantaggio tecnologico rispetto alle concorrenti asiatiche e ora, anche nell’ambito del mercato del digitale, la sua quota di mercato rappresenta solo il 9%.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

AGGIORNAMENTI

22 Gen 2012 | di Angelo Greco

Kodak addio

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI