Cronaca | Articoli

Coronavirus: Papa Francesco rende omaggio alle donne

13 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: Papa Francesco rende omaggio alle donne

Il Pontefice rivolge un pensiero alle madri di famiglia, alle dottoresse, alle infermiere, alle vittime di violenza.

In questo lunedì di Pasquetta in cui siamo tutti costretti a restare a casa per evitare il contagio da Coronavirus, e ovviamente splende il sole in alto nel cielo, il Papa rende omaggio alle donne in prima linea nell’emergenza sanitaria. Papa Francesco rimarca: “Che il Signore ci dia il coraggio delle donne, di andare sempre avanti”.

In collegamento streaming dalla Biblioteca Apostolica, Bergoglio al Regina Coeli: “Cari fratelli e sorelle oggi vorrei ricordare con voi quanto fanno molte donne, anche in questo tempo di emergenza sanitaria, per prendersi cura degli altri: donne medico, infermiere, agenti delle forze dell’ordine e delle carceri, impiegate dei negozi di beni di prima necessità…, e tante mamme e sorelle che si trovano chiuse in casa con tutta la famiglia, con bambini, anziani, disabili”.

Il Papa pensa alle donne vittima di violenza e chiede alle comunità di dare loro tutto il sostegno. “A volte – dice Bergoglio – sono a rischio di subire violenza, per una convivenza di cui portano un peso troppo grande. Preghiamo per loro, che il Signore doni loro forza e che le nostre comunità possano sostenerle insieme alle loro famiglie”.

Il messaggio pasquale

Il Papa incoraggia i fedeli in un momento duro e carico di angoscia come quello che si sta vivendo nel mondo con l’emergenza coronavirus: “Se Cristo è risuscitato, è possibile guardare con fiducia ogni evento della nostra esistenza, anche quelli più difficili e carichi di angoscia e di incertezza”.

“Ecco il messaggio pasquale che siamo chiamati a proclamare, con le parole e soprattutto con la testimonianza della vita. Nelle nostre case e nei nostri cuori possa risuonare questa lieta notizia: ‘Cristo, mia speranza, è risorto!”.

“Questa certezza rafforzi la fede di ogni battezzato e incoraggi soprattutto quanti stanno affrontando maggiori sofferenze e difficoltà. La Vergine Maria, – sottolinea ancora Francesco – testimone silenziosa della morte e della risurrezione del figlio Gesù, ci aiuti a credere fortemente a questo mistero di salvezza che, accolto con fede, può cambiare la vita. E questo l’augurio pasquale che rinnovo a tutti. Lo affido a Lei, nostra Madre, che ora invochiamo con la preghiera del Regina Coeli”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube