Cronaca | News

Coronavirus: il Veneto riduce drasticamente le restrizioni

13 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: il Veneto riduce drasticamente le restrizioni

Da domani via libera alle passeggiate oltre i 200 metri e al jogging vicino a casa. Sì alle grigliate nel proprio giardino il 25 aprile e 1° maggio.

Luca Zaia crea un’isola felice. Il governatore del Veneto mette in atto nel suo territorio una serie di concessioni che esulano dal Dpcm approvato dal Governo per contenere il coronavirus. Misure che farebbero felice il resto del Paese ma di cui si può usufruire solo nelle province venete.

L’ordinanza di Zaia entra in vigore domani, 14 aprile, e sarà valida fino al 3 maggio. Prevede la possibilità di passeggiare anche oltre i 200 metri di distanza dalla propria abitazione. «È un atto di grande fiducia – spiega il governatore – ma utilizziamo anche il buon senso. Non 4 o 5 chilometri e nemmeno bisogna prepararsi per la maratona», aggiunge. Nessun divieto nemmeno a fare una grigliata il 25 aprile o il 1° maggio in giardino, con i parenti, purché si accenda la brace in una proprietà privata e non in un parco pubblico. E purché non ci sia un invito esteso ad amici e conoscenti.

Via libera anche all’apertura delle librerie, ma soltanto due giorni a settimana. Unico vincolo: uscire di casa con mascherina e guanti o, in alternativa a questi ultimi, con il gel disinfettante.

Altra concessione che spiazzerà chi abita in altre regioni: in Veneto, sarà possibile fare jogging, a queste condizioni: «L’attività motoria e individuale deve svolgersi in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno 2 metri dalle altre persone». Ultima deroga: l’assistenza al parto, cosa che prima non si poteva fare perché non ritenuto «inderogabile motivo».

Resta in vigore il divieto di uscire di casa se si ha una temperatura corporea superiore ai 37,5° e quello di allestire i mercati all’aperto che non prevedano apposite corsie per il deflusso dei clienti.



1 Commento

  1. Buongiorno,
    relativamente al vostro articolo riguardante l’ultima ordinanza del governatore Zaia il testo, al punto F, riporta: “f. nei giorni del 25 aprile e del 1° maggio 2020 il picnic all’aperto è autorizzato solo nella proprietà privata e limitatamente al nucleo famigliare residente nella proprietà stessa”. Scrivere genericamente, nel vostro articolo, “con i parenti” può lasciar intendere di estendere l’autorizzazione al di fuori del nucleo famigliare.
    Cordialmente
    Marzia (Treviso)

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube