Diritto e Fisco | Articoli

Se rinunci al mantenimento non puoi più chiedere l’assegno divorzile, salvo mutate condizioni

30 dicembre 2013


Se rinunci al mantenimento non puoi più chiedere l’assegno divorzile, salvo mutate condizioni

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 dicembre 2013



Non ha diritto all’assegno divorzile chi ha rinunciato al mantenimento e non prova che le condizioni sono peggiorate.

Se il coniuge, in sede di separazione, ha rinunciato a chiedere l’assegno di mantenimento all’ex, non può più chiedere, poi, al momento del divorzio, l’assegno divorzile, a meno che non dimostri che le proprie condizioni economiche sono peggiorate.

È il pensiero della Cassazione, espressasi sul tema con una recente sentenza [1].

Se nessun peggioramento della situazione economica viene dimostrato dalla parte nel giudizio di divorzio – sostiene la Corte – bisogna immaginare che la vantaggiosa situazione sia rimasta inalterata. E pertanto, anche per una questione di coerenza, non ci sono i presupposti per concedere l’assegno di divorzio.


note

[1] Cass. Sent. N. 23079/13.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI