Coronavirus: le conseguenze sulla salute mentale

15 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: le conseguenze sulla salute mentale

Ecco i primi risultati di un’indagine su oltre 18 mila italiani. Le più colpite sono le giovani donne.

Dopo 3-4 settimane di lockdown, quali sono gli effetti psicologici avvertiti dagli italiani? Quali sono le conseguenze del Coronavirus sulla salute mentale? Depressione, ansia, insonnia e stress ‘da quarantena e Covid-19′.

E’ questa la fotografia scattata dopo un mese di quarantena dalle Università dell’Aquila e di Roma Tor Vergata e dal progetto ‘Territori aperti’ (Centro di documentazione, formazione e ricerca per la ricostruzione e la ripresa dei territori colpiti da calamità), che stanno conducendo uno studio per valutare gli effetti psicologici dell’emergenza Covid-19. I primi risultati sono stati pubblicati sulla rivista di preprint MedArXive e riportati dall’agenzia Adnkronos.

L’indagine è basata su un questionario online diffuso fra il 27 marzo e il 6 aprile ed ha coinvolto oltre 18.000 soggetti su tutto il territorio nazionale, il 79,6% donne. Le misure di restrizione con il conseguente impatto economico e la stessa pandemia (sono numerosi i contagiati e coloro che hanno vissuto l’esperienza di una persona cara ricoverata o deceduta), stanno lasciando il segno sulla salute mentale degli italiani. Un segno pronfondo e significativo.

Degli intervistati, 6.604 (37%) hanno ammesso di aver accusato di sintomi del disturbo da stress post-traumatico, 3.084 (17,3%) manifestano depressione, 3.700 (20,8%) ansia, 1.301 (7,3%) insonnia, 3.895 (21,8%) fanno i conti con uno stress percepito elevato e 4.092 (22,9%) lamentano un disturbo dell’adattamento. Tutte queste spie di malessere psicologico sono più diffuse soprattutto fra le donne, specialmente fra le più giovani.

I ricercatori evidenziano che sono stati riscontrati “alti tassi di effetti negativi sulla salute mentale nella popolazione generale italiana nelle tre settimane di misure restrittive e diversi fattori di rischiocorrelati a Covid-19. Questi risultati meritano un ulteriore monitoraggio della salute mentale della popolazione italiana”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube