Alcol e Coronavirus, quello che devi sapere

15 Aprile 2020
Alcol e Coronavirus, quello che devi sapere

Se stai pensando che attaccarti alla bottiglia ti metterà al riparo dal Covid-19, ebbene, stai sbagliando. Te lo dice l’Organizzazione mondiale della sanità.

Bere per dimenticare, forse, non certo per sfuggire al Coronavirus. Quella secondo cui il consumo di alcolici potrebbe fare, in qualche modo, da scudo al Covid-19, è una delle prime bufale circolate specialmente sul web. Qualcuno ci ha creduto, o forse l’ha utilizzato come pretesto con le forze dell’ordine, chi lo sa; fatto sta che, ad esempio, a Viterbo – ce lo racconta la testata online Tusciaweb – è successo che una donna, trovata alla guida con un tasso alcolico sei volte superiore al limite, ha detto ai poliziotti di volersi così proteggere dalla malattia. Nessuna protezione, ahimé. È una delle tante fake news in materia di Covid di cui, su questo portale, ci siamo occupati a più riprese.

Ci torniamo sopra perché è l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che sente il bisogno di farlo. Precisamente con una scheda informativa, di cui ci mette al corrente l’agenzia di stampa Adnkronos, in cui la falsa notizia è smontata pezzo per pezzo. La scheda si intitola proprio: “Alcol e Covid-19: ciò che devi sapere”.

“La paura e la disinformazione hanno generato un mito pericoloso secondo cui il consumo di alcol può uccidere il virus di Covid-19. Non è così”, sottolinea l’Oms, ricordando che bere alcolici comporta rischi per la salute e, se l’alcol è stato adulterato con metanolo, può provocare gravi conseguenze, tra cui la morte.

Il consumo di alcol “è associato a una serie di malattie e disturbi di salute mentale, che possono rendere una persona più vulnerabile a Covid-19. In particolare, l’alcol compromette il sistema immunitario e aumenta il rischio di conseguenze negative per la salute. Pertanto le persone dovrebbero ridurre al minimo il consumo di alcol in qualsiasi momento, e in particolare durante la pandemia”, raccomandano gli esperti.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube