Coronavirus: cosa rende incompatibile il congedo Covid-19

16 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: cosa rende incompatibile il congedo Covid-19

Quando è possibile beneficiare delle assenze dal lavoro per curare i figli se a casa è presente l’altro genitore.

L’Inps chiarisce la compatibilità del congedo Covid-19 richiesto dai lavoratori nel periodo dell’emergenza coronavirus con altri sussidi erogati dall’Istituto. Si parte dal presupposto che chi chiede il congedo per poter restare a casa con i figli può farlo a patto che nel nucleo familiare non ci sia un altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa ovvero disoccupato o non lavoratore. Dove per disoccupato – ricorda l’Inps – si intende il soggetto che ha reso la dichiarazione di disponibilità e che non svolge alcuna attività ovvero, pur svolgendola, non ha un reddito da lavoro dipendente o assimilato superiore a 8.145 euro (4.800 euro se autonomo).

Nello specifico, rendono incompatibile il congedo Covid 19:

  • il bonus baby sitter;
  • il congedo parentale dell’altro genitore negli stessi giorni e per lo stesso figlio;
  • i riposi giornalieri del padre o della madre negli stessi giorni e per lo stesso figlio;
  • gli strumenti di sostegno al reddito come cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga, l’assegno ordinario, la Naspi o la Dis-Coll dell’altro genitore nei giorni di sospensione dell’attività lavorativa per l’intera giornata;
  • il congedo di maternità o di paternità dell’altro genitore per lo stesso figlio.

Il congedo Covid-19, invece, è compatibile con:

  • la malattia dell’altro genitore;
  • il lavoro agile;
  • le ferie dell’altro genitore negli stessi giorni;
  • l’aspettativa non retribuita dell’altro genitore negli stessi giorni;
  • il part time e lavoro intermittente dell’altro genitore negli stessi giorni.

Inoltre, il lavoratore può cumulare, nell’arco dello stesso mese, i 12 giorni di permesso della legge 104 che si aggiungono ai consueti tre giorni con il congedo Covid-19 per lo stesso figlio. La cumulabilità è estesa anche al prolungamento del congedo parentale e a quello straordinario.

Infine, e per quanto riguarda il lavoro autonomo, l’Inps chiarisce che la sospensione obbligatoria delle attività commerciali non si configura come una cessazione dell’attività, quindi il congedo Covid 19 è compatibile e fruibile.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube