Bonus aprile per autonomi e professionisti sarà di 800 euro

16 Aprile 2020
Bonus aprile per autonomi e professionisti sarà di 800 euro

L’indennità per il mese in corso sarà aumentata, rispetto ai 600 del mese di marzo, con il prossimo Decreto legge che il Governo sta predisponendo.

Prendono corpo le anticipazioni che avevamo fornito circa l’aumento ad 800 euro dell’indennità Covid-19 per lavoratori autonomi: il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, è intervenuta oggi alla Camera per rendere l’informativa urgente sull’emergenza epidemiologica e, secondo quanto ci riporta l’Adnkronos, ha dichiarato che ”Alle 16.00 di ieri le domande pervenute telematicamente, per prestazioni Inps previste dal decreto legge Cura Italia, erano 4,7 milioni per più di 8,8 milioni di beneficiari”, riferendosi all’indennità di 600 euro stabilita per il mese di marzo ed in questi giorni in corso di erogazione.

Ma la stessa ministra, in un post su Facebook, aveva annunciato poco prima: “Stiamo lavorando al prossimo decreto che in termini di risorse sarà più consistente rispetto a quello di marzo, in modo tale da poter aumentare l’importo dell’indennità per autonomi e professionisti fino a 800 euro e introdurre un Reddito di emergenza per le fasce più deboli della popolazione”.

Dichiarazioni che vengono confermate dal sottosegretario all’Interno, Achille Variati: “Per la mensilità di aprile contiamo di pagare in automatico le stesse persone che hanno ricevuto l’indennità dei 600 euro. La stessa indennità contiamo possa essere maggiore: il Governo sta lavorando per aumentarla a 800 euro. E arriverà automaticamente alla fine del mese, così saranno recuperati i 15 giorni di scostamento rispetto al periodo normale in cui arrivano gli stipendi. Ovviamente chi non ha fatto la domanda potrà farla e
aggiungersi”.

E il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, intervenendo a ‘Porta a Porta’ su Rai 1, ha precisato che “la seconda mensilità dell’indennità rafforzata agli autonomi “arriverà automaticamente a fine mese, nel mese aprile, quindi recupereremo il ritardo di marzo” e rispondendo a una domanda circa il potenziamento a 800 euro dell’indennità ha detto che la quota è “verosimile“.

Via libera al provvedimento anche dalla maggioranza: “Il bonus da 600 euro rappresenta un aiuto concreto per tanti professionisti», scrivono su Facebook i deputati del Movimento 5 Stelle, precisando di essere disposti “a sostenere anche il prossimo passo, portando il bonus a 800 euro” perchè, spiegano “Siamo vicini agli avvocati, ai notai, agli ingegneri, ai commercialisti, alle partite Iva e a ogni singolo professionista che sta soffrendo le conseguenze della crisi”.

Sembrano dunque scongiurate le ipotesi di un innalzamento dell’importo ma con una diminuzione della platea degli aventi diritto al nuovo bonus di 800 euro che erano trapelate negli scorsi giorni dalle dichiarazioni del viceministro dell’Economia e Finanze, Antonio Misiani. Del resto l’indennità dello scorso mese è stata già riconosciuta anche ai professionisti (ad esempio più di 73mila avvocati stanno ricevendo oggi tramite la Cassa forense l’accredito del bonus di marzo) ed agli agenti e rappresentanti di commercio.

Così nel  prossimo decreto di aprile – il terzo con le misure di sostegno economico a lavoratori e imprese colpiti dalla crisi del Coronavirus, dopo il Cura Italia ed il Decreto Liquidità – quasi sicuramente troveranno spazio le norme per il miglioramento del bonus per gli autonomi e i professionisti che dovrebbe passare da 600 a 800 euro. Tra le misure che saranno varate ex novo arriverà invece il Reddito di emergenza, con un importo tra i 400-500 euro mensili destinato a coloro che sono rimasti fuori da ogni forma di protezione, come colf e badanti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube