Coronavirus: congedo parentale prorogato al 3 maggio

16 Aprile 2020
Coronavirus: congedo parentale prorogato al 3 maggio

L’Inps ha stabilito l’estensione del beneficio allineando la durata a quanto previsto dal nuovo Dpcm del 10 aprile; invariate le condizioni per la fruizione.

Il congedo parentale straordinario previsto durante il periodo di emergenza coronavirus per i genitori che devono occuparsi dei figli a causa della chiusura delle scuole è stato prorogato al 3 maggio.

Lo ha comunicato l’Inps in un messaggio [1] diffuso dall’Adnkronos, per dare attuazione alle norme del decreto del presidente del Consiglio del 10 aprile che ha previsto, tra l’altro, l’ulteriore slittamento fino al 3 maggio del periodo di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado.

Il congedo parentale straordinario spetta a tutti i genitori con figli fino a 12 anni di età o disabili senza limiti di età e prevede il pagamento del 50% della retribuzione ed il versamento dei contributi figurativi. Possono chiederlo anche i genitori con figli maggiori dei 12 anni, ma in questo caso senza alcuna indennità e senza copertura figurativa.

Il congedo può essere fruito da uno solo dei genitori oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni e sempre nel limite complessivo, individuale e di coppia, di 15 giorni per nucleo familiare.

La fruizione, inoltre, è subordinata alla condizione che nel nucleo familiare non vi sia un altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore. Leggi anche congedo parentale straordinario: come fare per averlo.


note

[1] Inps, messaggio n.1648 del 16 aprile 2020.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube