Diritto e Fisco | Articoli

La palestra non può diventare una sala da ballo

14 ottobre 2013


La palestra non può diventare una sala da ballo

> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 ottobre 2013



Vietato organizzare serate di liscio o balli latino americani nella sala della palestra: per il titolare scatta il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento.

È vietato esercitare un’attività di intrattenimento, come ad esempio una serata di ballo, in un locale formalmente concepito come palestra. In questi casi, infatti, scatta il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento [1].

A dirlo è una recente sentenza della Cassazione [2].

Quando, infatti, la palestra – e come tale, accessibile solo ad una ristretta cerchia di soci – viene invece aperta a chiunque, mediante il pagamento di una quota di adesione, essa deve necessariamente farsi rilasciare, dalle Autorità, le autorizzazioni amministrative prescritte per l’esercizio di attività in luoghi aperti al pubblico. Se ciò non avviene il responsabile del centro sportivo ne paga le conseguenze e può subire un procedimento.

Ovviamente, quanto sopra riguarda non solo i centri ginnici, ma qualsiasi altro locale come, per esempio, un longue bar o una sala giochi.

note

[1] Art. 681 cod. pen.

[2] Cass. sent. n. 36647/13 del 6.09.2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI