Diritto e Fisco | Articoli

Notifiche: l’avvocato deve verificare l’indirizzo aggiornato del collega

13 ottobre 2013


Notifiche: l’avvocato deve verificare l’indirizzo aggiornato del collega

> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 ottobre 2013



Non vale l’indirizzo indicato nell’atto come domiciliazione: per la validità della notifica, necessario verificare l’Albo.

Il notificante deve effettuare la notifica all’indirizzo dell’avvocato domiciliatario risultante dall’albo degli avvocati. La notifica effettuata ad un indirizzo diverso (nel caso di specie, quello precedentemente indicato nell’albo, prima del trasferimento dello Studio legale del professionista) che abbia avuto esito negativo per irreperibilità del destinatario è inesistente.

L’unico modo per il notificante di evitare gli effetti di una notifica non andata a buon fine (spesso legati a decadenza del diritto di agire) è di dimostrare che l’errore sia stato dovuto a caso fortuito o forza maggiore oppure che il cambio d’indirizzo non sia stato tempestivamente comunicato all’albo degli avvocati.

Lo ha chiarito la Cassazione in una recente sentenza [1].

Per un approfondimento sulla stessa sentenza, si rinvia a quanto già scritto in un precedente articolo: “Avvocati; quando la notifica arriva al precedente studio dopo il trasferimento”.

note

[1] Cass. sent. n. 21437 del 19.09.2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI