Coronavirus: più soldi per chi lavora nella Sanità

22 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: più soldi per chi lavora nella Sanità

Diverse Regioni erogano bonus e una tantum a medici, infermieri e personale impegnato in corsia nella lotta al Covid-19.

Da due mesi sono diventati i nuovi eroi dell’Italia. Medici, infermieri e gli altri professionisti della Sanità hanno sfidato in prima linea il coronavirus per tentare di salvare il maggior numero possibile di vite umane, a discapito di quella propria (oltre 130 i medici morti dall’inizio dell’emergenza).

Ora cominciano ad arrivare i riconoscimenti economici per chi continua a sporcarsi le mani in corsia. Più soldi in busta paga tramite bonus e incentivi erogati dalle Regioni a favore del personale del Sistema sanitario nazionale.

La Lombardia, ad esempio, ha previsto un investimento di 82 milioni di euro, metà dei quali pagati dallo Stato e l’altra metà direttamente dalla Regione, per pagare «un contributo una tantum ai professionisti sanitari impegnati sul campo», spiega l’assessore al Welfare Giulio Gallera su Facebook. A breve, verrà spiegato come e quando sarà erogato l’incentivo.

Bonus da mille euro in Emilia Romagna e Lazio per tutto il personale impegnato nelle strutture sanitarie o attivo nel far fronte al Covid-19. La Toscana, invece, ha scelto l’integrazione salariale da 20 a 45 euro al giorno per chi ha lavorato in trincea tra il 17 marzo e il 30 aprile. L’importo varia a seconda di quanto il lavoratore è stato esposto al virus.

L’Ordine degli infermieri ringrazia, ma non nasconde che vorrebbe altri interventi strutturali, a partire da una revisione salariale sul contratto collettivo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube