Maternità: più soldi per le autonome

22 Aprile 2020 | Autore:
Maternità: più soldi per le autonome

Aumenta l’indennità giornaliera per artigiane, commercianti e coltivatrici dirette. L’importo ed il calcolo della malattia per i co.co.co.

Le lavoratrici autonome iscritte all’Inps che resteranno a casa in maternità avranno un’indennità più corposa nel 2020. L’assegno giornaliero verrà aumentato dello 0,5% rispetto a quello dello scorso anno per commercianti, artigiane e coltivatrici dirette. Viene attuato, in questo modo, l’incremento dei minimali contributivi relativi ai dipendenti delle stesse attività. Lo ha comunicato l’Inps in una circolare [1].

Come per la maternità obbligatoria per le lavoratrici dipendenti, l’indennità delle autonome appartenenti al commercio o all’artigianato e delle coltivatrici dirette spetta per i due mesi che precedono la data presunta del parto e per i tre mesi successivi alla nascita del bambino. Per le agricole, l’assegno viene calcolato all’80% della retribuzione minima giornaliera prevista per gli operai del settore a tempo indeterminato. Tale indennità sarà quest’anno di 34,86 euro al giorno. Per artigiane e commercianti, invece, l’80% è riferito al minimale contributivo per gli impiegati di entrambi i comparti. Quindi, l’importo dell’assegno giornaliero per l’anno in corso sarà di 39,18 euro.

Diverso il calcolo dell’indennità giornaliera di malattia per chi ha un contratto di collaborazione coordinata e continuativa: in questo caso, l’importo è pari al 50% di quello corrisposto per la degenza ospedaliera. Significa che l’indennità si calcola applicando il 4, il 6 o l’8% a seconda delle mensilità di contribuzione che vengono accreditate nell’arco dei 12 mesi che precedono l’evento, prendendo come riferimento il risultato che si ottiene dividendo per 365 il massimale contributivo.

Nel dettaglio, per le malattie iniziate nel 2020 l’indennità viene calcolata su 280,94 euro e si traduce per ogni giornata in:

  • 11,24 euro se nei 12 mesi precedenti l’inizio della malattia sono state accreditate da tre a quattro mensilità di contribuzione (il 4%);
  • 16,86 euro se le mensilità sono state da cinque a otto (il 6%);
  • 22,48 euro se le mensilità sono state da nove a 12 (l’8%).

note

[1] Circ. Inps n. 55/2020.

Autore immagine: Canva.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube