HOME Articoli

Lo sai che? Casalinga risarcita del danno patrimoniale dopo essere stata investita

Lo sai che? Pubblicato il 3 gennaio 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 3 gennaio 2012

Risarcita come qualsiasi altro lavoratore la casalinga che viene investita da un’auto riportando  un’invalidità permanente.

Secondo la Cassazione [1], se una casalinga rimane vittima di infortunio che ne determina una riduzione della capacità di lavorare in casa, è suo diritto essere risarcita del danno patrimoniale [2] subìto, così come qualsiasi altro lavoratore.

Sulla base di questo principio, la Suprema Corte ha accolto la richiesta di una casalinga di Catania rimasta vittima di un incidente stradale, a seguito del quale aveva riportato un’invalidità permanente. I giudici hanno riconosciuto alla donna, oltre al danno biologico e morale [3], anche quello patrimoniale.

Difatti, la casalinga, pur non percependo un proprio reddito, svolge comunque un’attività di contribuzione all’economia domestica, come tale valutabile economicamente. Tale attività non si esaurisce nelle sole faccende quotidiane, ma si estende al coordinamento della vita familiare.

Pertanto, dalla sua incapacità a svolgere tali mansioni deriva anche un danno alla sfera patrimoniale della famiglia che, come tale, deve essere risarcito in modo autonomo rispetto al danno biologico.

Affinché si possa avere tale tipo di risarcimento la casalinga deve però dimostrare, dinanzi al giudice, che il danno patito le impedisce di svolgere l’attività che stava svolgendo prima del sinistro. Deve quindi dare prova di aver sempre svolto quelle determinate mansioni domestiche e non basarsi su una semplice presunzione.

 

note

[1] Cass. sent. n. 23573/2011.

[2] Il danno patrimoniale è una lesione arrecata alla sfera patrimoniale della persona danneggiata e quindi comporta un danno economico.

[3] Il danno biologico, a differenza di quello patrimoniale, non riguarda il mancato guadagno o le spese sopportate dal danneggiato, ma consiste nella lesione dell’integrità fisica e psichica del soggetto, risarcibile a prescindere dalla capacità di produrre reddito (vi rientrano: il danno estetico, il danno alla vita di relazione, il danno alla sfera sessuale e la riduzione della capacità lavorativa generica).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI