Coronavirus: in arrivo un’ondata di depressione

23 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: in arrivo un’ondata di depressione

Il malessere psicologico ai tempi del Covid-19.

Siamo in piena pandemia. La paura di ritrovarsi in una situazione inattesa e potenzialmente dannosa per la nostra salute e per quella dei nostri cari, il rischio di contagio, la necessità di una condizione di isolamento sociale comportano un incremento del malessere psicologico e predispongono la popolazione al rischio di cadute depressive.

La difficoltà di adattamento a questa situazione di incertezza protratta nel tempo, si ripercuote sul comportamento, sull’emotività, sull’umore generando insonnia, ansia, panico e depressione.

Le donne sono colpite il doppio degli uomini

Come riporta il ministero della Salute, la depressione colpisce principalmente le donne. La correlazione della depressione con il sesso femminile è stata osservata praticamente in tutti gli studi di prevalenza sui disturbi mentali. Il rapporto tra prevalenza dei disturbi depressivi negli uomini e nelle donne è di 1 a 2.

Ma quando si manifesta la depressione? Spesso, compare nelle donne in età adolescenziale, subito dopo il menarca (primo flusso mestruale).

Depressione post partum

La depressione post-partum colpisce, con diversi livelli di gravità, dal 7 al 12% delle neomamme ed esordisce generalmente tra la 6ª e la 12ª settimana dopo la nascita del figlio, con episodi che durano solitamente da 2 a 6 mesi. Quali sono le principali sensazioni che si manifestano in questi casi? La donna si triste senza motivo, irritabile, facile al pianto, non all’altezza verso gli impegni che la attendono.

Depressione e disturbi legati all’ansia: lo studio cinese

Uno studio cinese condotto tra 1000 operatori sanitari (medici e infermieri, il 76,7% degli intervistati erano donne) impegnati a Wuhan, e in prima linea per il contrasto all’epidemia, tra il 29 gennaio e il 3 febbraio, ha evidenziato una maggiore incidenza della depressione e dei disturbi legati all’ansia e all’insonnia negli operatori donne. Disturbi non solo legati al distanziamento sociale dai propri cari ma anche alla stigmatizzazione sociale a causa del proprio lavoro.

Coronavirus: come prevenire ansia e depressione?

Enrico Zanalda, presidente della Sip (Società italiana di psichiatria), in un’intervista rilasciata a Il Messaggero, spiega che non è semplice evitare ansia e depressione, ma “Si possono supportare le persone che durante la fase critica del Covid possono essere più soggette a situazione di alto rischio o stress o che stanno subendo dei lutti in questo periodo. Si possono supportare anche quelle che si trovano in una condizione di difficoltà economica perché hanno perso il lavoro. Covid-19 diventa un problema economico e sociale, oltre che di salute. Lo abbiamo visto anche nel 2007 con la crisi economica e con l’aumento dei suicidi. Spero non si arrivi a questo, ma le conseguenze di questo lockdown sono rilevanti per la salute”.

Approfondimenti

Per ulteriori informazioni leggi i miei articoli:



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube