Diritto e Fisco | Articoli

Congedi straordinari e permessi Legge 104

25 Aprile 2020
Congedi straordinari e permessi Legge 104

Sono una dipendente del settore privato comparto Sanità. Vi scrivo perché desidererei poter avere un chiarimento in merito all’oggetto indicato.

Nello specifico vorrei sapere le modalità, i tempi da rispettare minimi e massimi in considerazione all’età pensionabile, per la presentazione domanda all’Inps finalizzata al riconoscimento dei contributi figurativi ai fini pensionistici.

A chi bisogna rivolgersi per il perfezionamento dell’operazione di cui sopra?

Partiamo dall’ultima domanda che ha fatto, vale a dire “a chi rivolgersi per il perfezionamento dell’operazione”. La richiesta va fatta tramite i cd. “patronati” o CAF, abilitati alla trasmissione telematica di queste e svariati altri tipi di istanze.

Vi è solo necessità – da parte sua – di fornire la documentazione richiesta supporto (molto semplice ed essenziale, peraltro).

La contribuzione figurativa, come è noto, è disciplinata dall’art. 19 della L. 53/2000 e ss.mm.ii.
Sul punto – come forse è già a conoscenza – diversi numerosi pronunciamenti del Ministero del Lavoro, Inps, Dipartimento Funzione Pubblica, Inpdap, Consiglio di Stato e Corte di Cassazione  hanno stabilito che i giorni di malattia, ferie, aspettative od altre tipologie di permesso non incidono sul diritto ai tre giorni di permesso ai sensi della Legge 104/92.

Sono invece soggetti a riduzione delle ferie e della tredicesima mensilità solo i permessi fruiti dai genitori di disabile grave che siano cumulati con il congedo parentale ordinario e con il congedo per malattia del figlio.

La contribuzione figurativa accreditata è in ogni caso piena (100%) e tali contributi sono utili per il raggiungimento del diritto e della misura di qualsiasi tipo di pensione. Consideri – però – che i contributi figurativi, in base alla tipologia, sono accreditati d’ufficio o a domanda individuale.

Nel sito Inps è specificato quali sono i contributi che richiedono domanda da parte dell’interessato e quali invece sono accreditati automaticamente. Quelli cui fa riferimento Lei fanno parte di quelli cosiddetti “a domanda”.

Chiarimenti possono essere richiesti al numero Inps 803164 o nell’apposita sezione del sito web dell’Istituto. Le consiglio, però, come anticipato, di recarsi presso un patronato o CAF ed informarsi di tutto lì, anche agendo col suo pin dispositivo.

Dei contributi può far richiesta – con riferimento alla tempistica – in ogni momento, senza particolari vincoli di sorta.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avvocato Marco Sansone



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube